Rapporti cittadini e pubblica amministrazione: firmato un nuovo protocollo d’intesa

Rapporti cittadini e pubblica amministrazione: firmato un nuovo protocollo d’intesa

Redazione

Versione PDF del documento

Biancamaria Consales

Firmato un Protocollo d’Intesa per l’ottimizzazione dei rapporti dei cittadini con la pubblica amministrazione attraverso il coordinamento, la standardizzazione e la diffusione di modelli e strumenti di innovazione tecnologica diretti allo sviluppo del Paese.

Le finalità generali del Protocollo, le cui parti firmatarie sono il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione e la Gazzetta amministrativa della Repubblica italiana, sono quelle di proseguire un rapporto sinergico di collaborazione indirizzato alla formazione, informazione, aggiornamento ed assistenza di amministratori e dipendenti pubblici ed al miglioramento delle relazioni tra le pubbliche amministrazioni ed i cittadini attraverso la realizzazione di progetti che, anche avvalendosi di strumenti di alta innovazione messi a disposizione delle P.A. ed a vantaggio dei cittadini, rendano effettivi i principi di trasparenza, semplificazione, digitalizzazione, celerità ed efficienza della pubblica amministrazione.

Il piano d’azione, oggetto del Protocollo, prevede infatti, oltre alla continuità dei progetti già realizzati ed operativi, la realizzazione di inediti strumenti di ausilio ai dipendenti pubblici ed ulteriori iniziative e progettualità.

Con questo protocollo nascono nuovi progetti tra cui il quotidiano online denominato “Quotidiano della P.A.” che sarà un organo di informazione al servizio di tutte le Amministrazioni Pubbliche per rendere note le opportunità che lo Stato offre a cittadini ed imprese.

Il Protocollo si inserisce, dunque, in un più ampio processo di modernizzazione e riorganizzazione della Pubblica Amministrazione, anche attraverso la creazione di strumenti di raccordo diretti e permanenti fra P.A., cittadini ed imprese.

Oggetto del Protocollo è l’attuazione di un piano d’azione che, in sintesi, prevede:

a) la continuità dell’azione precedentemente avviata dalla Gazzetta con progetti già realizzati ed operativi, nonché l’individuazione di modalità operative che consentano una capillare diffusione ed estensione a tutte le pubbliche amministrazioni;

b) il perfezionamento dei progetti ancora in fase di studio od in corso di attuazione;

c) la formazione e la conseguente valorizzazione del personale politico, amministrativo, tecnico, contabile della P.A. per favorire il processo di modernizzazione della P.A.;

d) la promozione nella P.A. della cultura della trasparenza, efficienza, efficacia, semplificazione dell’azione amministrativa attraverso la realizzazione di inediti strumenti di ausilio ai dipendenti pubblici e di iniziative e progettualità poste in essere dalla Gazzetta ovvero alle ulteriori attività successivamente individuate da una Commissione di Lavoro istituita ad hoc.

La suddetta Commissione dovrà garantire una collaborazione stabile, concertata, condivisa e strutturata, da realizzarsi anche mediante incontri che prevedano l’eventuale partecipazione di altri soggetti istituzionali di volta in volta interessati ai progetti. Essa, tra l’altro, avrà funzioni di orientamento e programmazione delle attività, definizione delle modalità operative per la realizzazione degli interventi nelle aree individuate, individuazione delle eventuali criticità e proposizione delle possibili soluzioni, operative.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it