Pubblicate da DigiPA le linee guida sulla continuità operativa

di Redazione

Il 28 novembre sono state diramate dall’Autorità garante DigitPA le Linee guida che forniscono gli strumenti cognitivi essenziali per ottemperare agli obblighi imposti dall’art. 50 bis D.Lgs. 82/2005 (Codice dell’amministrazione digitale) in materia di sicurezza dell’organizzazione della pubblica amministrazione.

Il documento, in particolare, propone consigli e indicazioni su come creare e organizzare, all’interno di una pubblica amministrazione, le strutture incaricate di gestire le problematiche della continuità operativa. Quest’ultima comprende fra le attività e soluzioni possibili, il disaster recovery, che più propriamente attiene agli accorgimenti organizzativi e alle soluzioni tecniche, organizzative e procedurali per garantire il ripristino dello stato del sistema informatico, al fine di riportarlo alle condizioni di funzionamento ed operatività antecedenti ad un evento disastroso

Le strutture suddette in condizioni ordinarie saranno deputate al compito di pianificare e definire le attività necessarie ad affrontare le emergenze, ad adottare gli opportuni strumenti e le adeguate soluzioni tecnologiche, facendo in modo che i rispettivi componenti siano attenti affinché il processo di mantenimento alla continuità operativa abbia successo.

In condizioni di emergenza esse invece dovranno essere in grado di identificare il carattere critico di un evento che impatta sull’organizzazione e valutare se innescare o meno i processi definiti per il ripristino.

L’obiettivo strategico finale è dunque quello di assicurare la continuità dei servizi, quale presupposto per garantire il corretto e regolare svolgimento della vita del paese; obiettivo particolarmente rilevante in vista della crescente diffusione delle tecnologie informatiche nella gestione dei dati e i processi interni ai singoli enti, il cui impiego deve essere realizzato anche pianificando le necessarie iniziative tese a salvaguardare l’integrità e la disponibilità delle informazioni stesse.

L’ancoraggio costituzionale del principio di continuità operativa viene fatto discendere dall’art. 97 Cost. nel punto in cui stabilisce che gli uffici pubblici devono essere organizzati in modo che siano garantiti il buon funzionamento e l’imparzialità della pubblica amministrazione. (Lilla Laperuta)

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!