Prevenzione e repressione corruzione nella P.A.: indicazioni per adempiere agli obblighi di pubblicazione e trasmissione all’Avcp dei dati inerenti la trasparenza dell’azione amministrativa

Prevenzione e repressione corruzione nella P.A.: indicazioni per adempiere agli obblighi di pubblicazione e trasmissione all’Avcp dei dati inerenti la trasparenza dell’azione amministrativa

Redazione

Versione PDF del documento

Biancamaria Consales

Per dare seguito alla norma che dispone che le pubbliche amministrazioni devono assicurare livelli essenziali di trasparenza in merito ai procedimenti di scelta del contraente per l’affidamento di lavori, servizi e forniture, inclusa la modalità di selezione prescelta (art. 1, comma 32, L. 190/2012 recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”), l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici, di lavori, servizi e forniture ha emanato la deliberazione n. 26 del 22 maggio 2013, che fornisce le prime indicazioni sull’assolvimento degli obblighi di pubblicazione e trasmissione delle informazioni all’Avcp.
Dopo aver individuato e definito i soggetti cui la delibera si rivolge e gli adempimenti cui essi sono tenuti, l’Autorità precisa che tutte le pubbliche amministrazioni di cui al D.Lgs. 165/2001 e successive modifiche, gli enti pubblici nazionali, le società partecipate dalle P.A. e loro controllate, sono tenute alla pubblicazione sul proprio sito web istituzionale di talune informazioni, quali la struttura proponente, l’oggetto del bando, la procedura di scelta del contraente, l’elenco degli operatori invitati a presentare offerte, l’aggiudicatario, l’importo di aggiudicazione, i tempi di completamento dell’opera, servizio o fornitura, l’importo delle somme liquidate.

Le predette amministrazioni sono, altresì, tenute alla trasmissione delle informazioni all’Autorità e sono sottoposte al suo controllo ai fini della relazione alla Corte dei Conti.

Gli obblighi di trasmissione delle informazioni si intendono assolti:

a) per i contratti di importo superiore a 40.000 euro, con l’effettuazione delle comunicazioni telematiche obbligatorie all’Osservatorio dei contratti pubblici, ai sensi dell’art. 7, comma 8, del Codice dei Contratti Pubblici;

b) per i contratti di importo inferiore a 40.000 euro, attraverso la pubblicazione sui loro siti web istituzionali delle informazioni suindicate.

L’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici, di lavori, servizi e forniture provvede, a sua volta, alla pubblicazione delle informazioni previste sul proprio sito web attraverso il Portale Trasparenza.

Contestualmente alla delibera 26/2013, sono state emanate, con il comunicato del Presidente dell’Avcp del 22 maggio, le specifiche tecniche per l’adempimento degli obblighi di pubblicazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it