Per il risarcimento del danno in giusto da ritardo bisogna dimostrare la colpa della pa (TAR N. 00277/2011)

Per il risarcimento del danno in giusto da ritardo bisogna dimostrare la colpa della pa (TAR N. 00277/2011)

di Lazzini Sonia

Qui la sentenza: Per il risarcimento del danno in giusto da ritardo bisogna dimostrare la colpa della pa (TAR N. 00277/2011)

Versione PDF del documento

Per il risarcimento del danno in giusto da ritardo bisogna dimostrare la colpa della pa

che, conseguentemente, va dichiarato l’obbligo dell’amministrazione intimata di provvedere a compiere tutti gli atti di sua competenza per concordare con la Regione Sarda l’individuazione di strutture pubbliche idonee a consentire al ricorrente di esercitare le funzioni assistenziali inerenti alla neurochirurgia;

la domanda risarcitoria non merita accoglimento atteso che:

ai sensi dell’art. 2 bis della L. 7/8/1990 n. 241, il danno da ritardo dev’essere comunque conseguenza di un’inerzia quantomeno colposa;

la dimostrazione della sussistenza dell’elemento soggettivo incombe sul danneggiato (cfr. T.A.R. Campania – Napoli, III Sez., 10/11/2010, n. 23758);

nel caso di specie il ricorrente non solo non ha fornito alcuna prova dell’esistenza di siffatto elemento soggettivo, ma non ne ha nemmeno adombrato l’esistenza.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!