Originali informatici: quali obblighi per le amministrazioni?

di Redazione

Riportiamo di seguito un abstract dell'articolo, che può essere letto integralmente su Leggi Oggi a questo indirizzo

Nel corso delle ultime settimane è stata molto dibattuta la questione relativa all’interpretazione delle norme sui documenti informatici nella Pubblica Amministrazione, specialmente con riferimento alla proroga disposta dal decreto legislativo n. 179 del 2016.
L’art 40 del Codice dell’Amministrazione Digitale già prima della riforma prevedeva l’obbligo per le Pubbliche Amministrazioni di formare gli originali dei propri documenti con i mezzi informatici secondo le relative regole tecniche (che sono state adottate con il Dpcm 13 novembre 2014).
Il Decreto 179/2016 ha reso l’obbligo di formazione degli originali informatici ancora più stringente per le pubbliche amministrazioni.
Ma cosa succede in attesa delle nuove regole tecniche che dovranno essere adottate?
Lo spiega in questo video, l’Avvocato Ernesto Belisario, curatore del PA Digitale Channel.
Guarda il video per saperne di più:

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!