No alla tenuità del fatto se la condotta alla guida coinvolge quattro veicoli

di Biarella Laura, Avvocato, Giornalista Pubblicista, Docente
PDF

Qui la sentenza: Corte di Cassazione -sezione IV penale- sentenza n. 20038 del 23 maggio 2022

Un uomo, violando le leggi in materia di circolazione stradale, provocava un incidente che coinvolse quattro veicoli, così ponendo in pericolo l’incolumità di numerosi utenti della strada. La Corte di Cassazione (Sezione IV penale, sentenza n. 20038 del 23 maggio 2022) ribaltando la pronuncia di seconde cure, ha statuito che in tali ipotesi non è possibile applicare la non punibilità per particolare tenuità del fatto.

Indice

  1. La dinamica che ha posto in pericolo numerosi utenti della strada
  2. La valutazione per poter applicare l’articolo 131 bis c.p.

1. La dinamica che ha posto in pericolo numerosi utenti della strada

Il giudice di seconde cure aveva assolto l’imputato dal reato ex articolo 590 bis c.p. penale ritenendo il fatto non punibile per particolare tenuità ai sensi dell’articolo 131 bis c.p. Il procuratore generale della Repubblica presso la Corte d’appello ha interposto ricorso per Cassazione lamentando l’erronea applicazione dell’articolo 131 bis c.p., osservando che l’uomo era accusato di una grave violazione delle leggi in materia di circolazione stradale a causa della quale provocava un incidente che coinvolse quattro veicoli ponendo in pericolo l’incolumità di numerosi utenti della strada. Lo stesso ricorrente evidenziava anche che, a seguito dell’urto, la persona offesa riportava lesioni personali che ebbero durata ben superiore ai 40 giorni necessari a connotare la gravità delle lesioni ex articolo 583, comma I, numero 1, c.p., e anche il passeggero di un’altra vettura coinvolta riportava lievi lesioni.

2. La valutazione per poter applicare l’articolo 131 bis c.p.

Il ricorso è stato giudicato fondato: la Cassazione ha rilevato che il giudizio sulla tenuità del fatto necessario per poter applicare la causa di esclusione della punibilità (ex articolo 131 bis c.p.), richiede una valutazione complessa e congiunta delle peculiarità della fattispecie, che tenga conto delle modalità della condotta, del grado di colpevolezza e dell’entità del danno o del pericolo. Secondo la Cassazione la pronuncia impugnata non ha fatto buon governo di tali principi, ritenendo applicabile l’articolo 131 bis c.p. senza fare alcun riferimento all’entità del danno causato alla persona offesa, e del pericolo derivato alla sicurezza della circolazione stradale, e neppure al grado della colpa, valorizzando ai fini della non punibilità solo comportamenti successivi al reato come la confessione e la sollecita definizione del risarcimento del danno. La sentenza è stata annullata con rinvio per un nuovo giudizio ad altra sezione della Corte d’appello

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

laura-biarella

Biarella Laura

Laureata cum laude presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Perugia, è Avvocato e Giornalista. È autrice di numerose monografie giuridiche e di un contemporary romance, e collabora, anche come editorialista, con redazioni e su banche dati giuridiche (tra le altre Altalex, Quotidiano Giuridico, NTPLus, 24OreAvvocato, AlVolante, InSella, Diritti e Risposte, Orizzonte Scuola, Fisco e Tasse, poliziamunicipale.it). Ha svolto le funzioni di membro aggiunto presso la Corte d’Appello di Perugia, ai sensi della L. n. 69/1963. Già “cultore della materia” presso Università degli Studi E Campus nelle cattedre di “diritto privato” e “diritto della conciliazione, della mediazione e dell’arbitrato”, è moderatrice e relatrice di convegni, docente presso corsi di formazione e corsi di preparazione all’esame di abilitazione di avvocato. E' stata professore a contratto di “Arbitrato” presso l’Università degli Studi E Campus, Master in ADR, sedi di Roma e Novedrate. E' stata membro del Comitato Scientifico del corso di preparazione dell’esame di avvocato Altalex. Ha svolto docenze di diritto e procedura civile presso la Scuola Forense dell'Ordine degli Avvocati di Perugia, ed ivi ha ricoperto il ruolo di Segretario del Comitato Scientifico. Svolge la funzione di Tutore legale presso il Tribunale dei Minorenni dell’Umbria. E' membro del Comitato di Redazione del mensile 24Ore Avvocato.


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

  • Rimani aggiornato sulle novità del mondo del diritto
  • Leggi i commenti alle ultime sentenze in materia civile, penale, amministrativo
  • Acquista con lo sconto le novità editoriali – ebook, libri e corsi di formazione

Rimani sempre aggiornato iscrivendoti alle nostre newsletter!

Iscriviti alla newsletter di Diritto.it e