Nel procedimento di variazioni territoriali delle regioni ex art. 132, 2° comma, cost., la corte costituzionale ribadisce che il delegato comunale (sia effettivo sia supplente) non costituisce potere dello stato. a margine dell’ordinanza n. 1/2009 corte


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it