Ministero dell'Interno: via libera ufficiale alla nuova carta d'identità elettronica

Ministero dell’Interno: via libera ufficiale alla nuova carta d’identità elettronica

Redazione

Versione PDF del documento

A partire dal 4 luglio entro in funzione la Cie 3.0, la nuova carta d’identità elettronica al costo di 22€

Dopo mesi di annunci, la carta d’identità elettronica ha finalmente ricevuto il via libera ufficiale. La nuova carta potrà essere richiesta a partire dal 4 luglio, con una spesa che, partendo da 13,76 €  più Iva, i diritti fissi e di segreteria, dovrebbe ammontare a un totale di circa 22 €.

L’annuncio è giunto tramite una circolare pubblicata dal sito del ministero dell’Interno mentre il costo è stato stabilito da un recente decreto del ministero dell’economia e delle finanze.

La cosiddetta Cie 3.0 non sarà però ritirabile immediatamente in tutti i comuni d’Italia. Infatti, si tratterà di un’introduzione graduale che inizierà nelle grandi città come Roma, Milano, Napoli, Torino, Bologna e Firenze, per poi raggiungere via via le circa 200 amministrazioni più piccole entro settembre.

La Cie 3.0, la nuova carta d’identità elettronica

La nuova carta d’identità elettronica, in quanto smart card, potrà contenere le impronte digitali, il codice fiscale, gli estremi dell’atto di nascita, così come tantissimi altri di dati del suo titolare che, al momento della richiesta, avrà la possibilità di dare il proprio consenso alla donazione degli organi e indicare le modalità attraverso le quali essere contattato, come il  numero di telefono,  l’indirizzo mail, o pec.

Inoltre, la Cie 3.0, oltre a garantire una maggiore sicurezza e la possibilità di viaggiare senza problemi in tutta Europa, permetterà, rivolgendosi ai gestori accreditati, d’ottenere le credenziali di accesso allo Spid.

Sarà possibile richiedere la nuova carta d’identità al comune di residenza o dimora, sia nel caso in cui si tratti del primo rilascio, che in quello di furto, smarrimento o deterioramento del documento di identificazione già in possesso.

Entrata in funzione della Cie 3.0, formalità e modalità di consegna

Con la consegna delle apparecchiature prevista entro il 16 settembre, il Comune diventa operativo per emettere la nuova Cie 3.0. A partire da quel momento non sarà però più possibile avere né le vecchie carte d’identità cartacee né quelle elettroniche di prima generazione. Basterà consultare i rispettivi siti per verificare se il proprio comune sia già in grado di rilasciare il documento.

Invece, per prenotare l’appuntamento in comune, indicare l’indirizzo di consegna o trovare tutte le informazioni necessarie per presentare la domanda di rilascio della Cie, è stato predisposto il sito www.cartaidentita.interno.gov.it .

La consegna del documento avverrà  direttamente al proprio domicilio, visto che la certificazione viene completata attraverso il Centro nazionale dei servizi demografici (CNSD) del Ministero dell’Interno. Nel frattempo,nei  circa 6 giorni lavorativi d’attesa  per la ricezione della Cie, al cittadino sarà fornito un “cartellino”, cioè un documento riassuntivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it