- MANUALE BREVE DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO - MANUALE BREVE DIRITTO PROCESSUALE PENALE

– MANUALE BREVE DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO – MANUALE BREVE DIRITTO PROCESSUALE PENALE

recensione libro

Versione PDF del documento

autore: aa.vv.
titolo:manuale breve del diritto amministrativo
editore: giuffre’ editore milano
codice:isbn 88-14-13055-8
prezzo di copertina:€ 25,00
pagine: 508
sommario:
diritto amministrativo
giustizia amministrativa
domande e risposte commentate
autore:aa.vv.
titolo:manuale breve diritto processuale penale
editore: giuffre’ editore milano
codice:isbn 88-14-13124-4
prezzo di copertina:€ 28,00
pagine: 935
sommario:
evoluzione storica del processo penale
profili generali del procedimento penale
il procedimento ordinario
procedimenti penali differenziali e speciali
le impugnazioni
il giudicato e l’esecuzione penale
rapporti giurisdizionali con autorita’ straniere
domande e risposte commentate

 

 

 

 

 

 

 

PRESENTAZIONE:
 
Sarebbe sufficiente citare il Prof. Paolo Tonini, ordinario di diritto processuale penale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Firenze o il Prof. Carlo Malinconico, ordinario di diritto dell’Unione europea presso l’Università di Roma Tor Vergata e avvocato amministrivista, per segnalare questi due volumi della serie “percorsi” di Giuffré.
Un taglio comune − espresso già dall’elegante copertina plastificata che riproduce immagini quasi ideali ed irreali, forse riconducibili ad una materia così troppo spesso raccontata, se non enfatizzata, quale il diritto − caratterizza questi due trattari universitari, quasi a condensare in un libro un intero corso di studi: il momento della formazione, così come il momento della sua verifica finale.
Entrambi i manuali, infatti, ben al di là della complessa materia che trattano, prevedono, nella prima parte, un preciso percorso formativo, arricchito da schemi e, nella seconda, una serie di domande e di risposte commentate, per l’autovalutazione dello studente.
Ciò non toglie l’utilità pratica di questi “manuale brevi”, anche per coloro i quali non seguono i percorsi universitari ma che comunque si mettono alla prova per superare pubblici concorsi ovvero, come professionisti della pubblica amministrazione, non intendono esaurire nella loro prova di ammissione alla professione pubblica l’unico momento di formazione della loro esperienza lavorativa. In tal senso, il ricco indice alfabetico-analitico posto a chiusura dei due volumi, ottiene anche lo scopo di contribuire alla risoluzione di questioni di diritto, spesso contingenti.
Da un lato, il diritto amministrativo, che dagli anni ’90 in poi è posto sotto la lente di ingrandimento del legislatore, in ragione della nuova concezione dello Stato-Paese − sempre meno Stato-Nazione − posto al servizio della comunità, tramite l’esercizio di poteri finalizzati al solo raggiungimento dell’interesse pubblico.
Dall’altro lato, il diritto processuale penale, che − anche questo, sul finire degli anni ’80, quasi a segnalare e a confermare la stretta intimità che esiste tra la situazione socio-economica ed il suo modo di essere raccontata con le leggi − ha subito quella riforma sostanziale non ancora oggi definitivamente attuata.
Dunque, vecchie e nuove concezioni del diritto, sono analizzate dai coautori e compilatori di questi testi, per ricavarne un trattato di ampia portata, rivolto in primis allo studente universitario ma, senz’altro, a chiunque ha reale interesse a conoscere i principi (e non solo quelli) che governano il diritto amministrativo ed il diritto processuale penale.
 
lì, 14.06.2006

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it