Manovra Monti (D.L. 201/2011): ridotti e semplificati gli adempimenti amministrativi per le imprese

di Redazione

Al fine di ridurre gli oneri amministrativi, il Governo Monti con la manovra economica pubblicata ieri in Gazzetta (D.L. 6 dicembre 2011, n. 201) ha modificato, semplificandoli, alcuni adempimenti ai quali erano obbligate le imprese e le attività commerciali. Le semplificazioni e gli adempimenti, previsti all’art. 40 del provvedimento, riguardano, in particolare:

1) la registrazione dei clienti nelle strutture ricettive. I gestori delle strutture ricettive saranno tenuti a comunicare entro le 24 ore successive all’arrivo, alle Questure territorialmente competenti le generalità delle persone alloggiate mediante l’invio dei dati con mezzi informatici o telematici secondo le modalità stabilite con decreto del Ministro dell’interno, sentito il Garante per la protezione dei dati personali;

2) la riduzione degli oneri in materia di privacy. Tale disposizione restringe la tutela della privacy di imprese ed enti pubblici, i cui dati potranno essere trattati senza dover chiedere il consenso, limitando il diritto alla riservatezza solo alle persone fisiche;

3) l’impiego del lavoratore straniero, che, in attesa del rilascio o del rinnovo del permesso di soggiorno, in presenza di talune condizioni, può legittimamente soggiornare nel territorio dello Stato e svolgere temporaneamente l’attività lavorativa fino ad eventuale comunicazione dell’Autorità di pubblica sicurezza, da notificare anche al datore di lavoro, con l’indicazione dell’esistenza dei motivi ostativi al rilascio o al rinnovo del permesso di soggiorno;

4) i rifiuti speciali prodotti nell’ambito di talune attività (es. estetista, acconciatore, trucco permanente e semipermanente, tatuaggio, piercing, agopuntura, podologo ecc.) che potranno essere trasportati, in conto proprio, per una quantità massima fino a 30 chilogrammi al giorno, sino all’impianto di smaltimento tramite termodistruzione o in altro punto di raccolta.

Oggetto di semplificazione degli adempimenti amministrativi anche la bonifica o messa in sicurezza dei siti inquinati, che presentino particolari complessità a causa della natura della contaminazione; gli adempimenti delle imprese di auto-riparazione; la semplificazione degli adempimenti di registrazione dei C.O.V. (Composti Organici Volatili) per la vendita ai consumatori finali.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!