Manovra economica 2011 (D.L. 98/2011): le novità in materia di disciplina di giochi e scommesse

Manovra economica 2011 (D.L. 98/2011): le novità in materia di disciplina di giochi e scommesse

admin

Versione PDF del documento

La manovra economica (D.L. 98/2011) ha previsto, all’art. 24, misure di contrasto al gioco illegale che tendono a rafforzare il presidio del gioco pubblico, che si regge sul sistema concessorio.

Il nuovo sistema stabilisce che l’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato procede alla liquidazione dell’imposta unica dovuta dai concessionari e al controllo della tempestività e della rispondenza rispetto ai versamenti effettuati.

La normativa sottolinea il divieto di partecipazione ai giochi pubblici con vincite di denaro per i minori di diciotto anni; il titolare dell’esercizio commerciale che ne consenta la partecipazione è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da cinquemila a ventimila euro. La violazione è inoltre punita con la sanzione della chiusura dell’esercizio commerciale fino a trenta giorni.

Altro aspetto fondamentale della normativa in esame riguarda il contrasto ai fenomeni di diffusione dei giochi irregolari o illegali, nonché l’evasione, l’elusione fiscale e il riciclaggio nel settore del gioco.

L’obiettivo viene perseguito con la previsione dell’obbligo, per le società emittenti carte di credito, per gli operatori bancari, finanziari e postali, di segnalare in via telematica all’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, attraverso reti telematiche o di telecomunicazione, giochi, scommesse o concorsi pronostici con vincite in denaro in difetto di concessione, autorizzazione licenza o altro titolo autorizzatorio o abilitativo o, comunque, in violazione delle norme di legge o di regolamento o delle prescrizioni definite dall’Amministrazione dei monopoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it