Lavoro domestico, raggiunta l’intesa per il rinnovo del CCNL

Lavoro domestico, raggiunta l’intesa per il rinnovo del CCNL

di Redazione

Versione PDF del documento

Lilla  Laperuta

Le parti sociali hanno siglato il 9 aprile l’intesa per il rinnovo del Contratto Nazionale del 16 febbraio 2007 concernente i rapporti di lavoro domestico.

L’intesa, in particolare, sancisce l’accordo delle Organizzazioni Sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil e Federcolf con le Associazioni datoriali Fidaldo e Domina sul complesso normativo che compone l’intero contratto e in particolare sui due temi cardine più dibattuti durante gli ultimi incontri di trattativa: l’aumento salariale e la tutela della lavoratrice madre.

Con riferimento a quest’ultimo punto, le organizzazioni sindacali, pur auspicando in tempi brevi un recepimento per via legislativa dei contenuti della Convenzione Internazionale ILO n.189 sul lavoro domestico dignitoso, “colgono la disponibilità delle controparti a un prolungamento dei tempi di preavviso per le lavoratrici madri, che pur a condizioni specifiche, determina un miglioramento delle tutele”.

Le parti si sono impegnate a redigere l’ipotesi definitiva del Contratto entro il 31 maggio, per poterla poi sottoporre alle consultazioni nei territori nel mese di giugno, e giungere alla firma definitiva a fine giugno 2013.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!