Infortunio nell’ambito delle esercitazioni militari e normativa antinfortunistica (Cass. pen. n. 3638/2012)

Infortunio nell’ambito delle esercitazioni militari e normativa antinfortunistica (Cass. pen. n. 3638/2012)

di Rinaldi Manuela

Qui la sentenza: Infortunio – Esercitazioni militari – Normativa antinfortunistica – Applicazione (Cass. pen. n. 3638/2012)

Versione PDF del documento

 

Massima

Nell’ambito delle esercitazioni militari, in caso di infortunio, non trova applicazione la normativa civile antinfortunistica.  

 

 

1.     Premessa

 

Con la decisione in commento i giudici della Corte di Cassazione sono intervenuti in merito alla questione sollevata dal Giudice di pace che aveva dichiarato la propria incompetenza per materia a giudicare due soggetti imputati del delitto di cui all’articolo 590 del codice penale, per aver cagionato lesioni personali ad un caporal maggiore, in quanto “avevano colposamente omesso di fornire le corrette istruzioni riguardo alle condizioni e l’opportunità dell’azionamento del paracadute ausiliario adoperato”.

Il giudice di pace aveva precisato che le lesioni si erano verificate mentre la persona offesa (1) stava effettuando un lancio con il paracadute nell’ambito della sua qualifica di paracadutista.

Poiché vi era la possibilità che il fatto addebitato ai soggetti fosse stato commesso con violazione della normativa antinfortunistica, gli atti vennero trasmessi al Tribunale, non essendo competente il giudice di pace (2) a giudicare del delitto di lesioni colpose per fatti commessi con violazione delle norme sugli infortuni sul lavoro.

 

 

2. Conclusioni

 

Il Tribunale investito della questione, ha sollevato il conflitto di competenza, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 330 del codice di procedura penale, ordinando la rimessione degli atti alla Corte di Cassazione per la risoluzione del conflitto, ritenendo la propria incompetenza per materia, poiché trattasi di lesioni colpose non connesse alla violazione di normativa antinfortunistica.

Con la sentenza de qua la Corte ha ritenuto che non può trovare applicazione, nell’ambito delle esercitazioni militari, la normativa antinfortunistica. 

  

 

 

Manuela Rinaldi   
Avvocato foro Avezzano Aq – Dottoranda in Diritto dell’Economia e dell’Impresa Università La Sapienza, Roma, Proff. Maresca – Santoro Passarelli; Tutor di Diritto del Lavoro c/o Università Telematica Internazionale Uninettuno (UTIU) Docente prof. A. Maresca; Docente in corsi di Alta Formazione Professionale; già docente a contratto a.a. 2009/2010 Diritto del Lavoro e Diritto Sindacale Univ. Teramo, facoltà Giurisprudenza, corso Laurea Magistrale ciclo unico, c/o sede distaccata di Avezzano, Aq; Docente nel corso di preparazione all’esame da avvocato c/o Tribunale di Avezzano organizzato dal COA di Avezzano unitamente alla  Fondazione Studi Giuridici “Cassinelli – Buccini”; Direttore Amministrativo Fondazione Studi Giuridici “Cassinelli – Buccini” c/o COA Avezzano;

 

 

___________
(1) In servizio presso il centro di addestramento paracadutismo compagnia trasporti.
(2) Ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 4 del d.lgs. 274 del 2000. 

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!