Il nuovo giudizio possessorio e la pubblica amministrazione, dopo la riforma del codice di procedura civile Ed. Maggioli, autore Roberto Tommasi, pagg. 481.

Il nuovo giudizio possessorio e la pubblica amministrazione, dopo la riforma del codice di procedura civile Ed. Maggioli, autore Roberto Tommasi, pagg. 481.

Palumbi Francesca

Versione PDF del documento

Il testo è dedicato all’analisi giuridica delle azioni esperibili, in materia possessoria, dai soggetti lesi dalla Pubblica Amministrazione: azioni e nuovo procedimento possessorio, quali risultano alla luce delle modifiche apportate dalla recente riforma del codice di procedura civile, in vigore dal 1° marzo 2006.
 
L’autore mette in evidenza i principali aspetti processuali e le molteplici questioni, restitutorie e risarcitorie, collegate all’evoluzione della struttura del giudizio e dei rimedi possessori, analizzando l’evolversi degli istituti alla luce delle continue innovazioni legislative dell’ultimo decennio: la riforma del codice di procedura civile, la riforma del processo amministrativo, la riforma del testo unico delle espropriazioni, la riforma dei criteri di riparto della giurisdizione.
 
Il testo è aggiornato anche alle più recenti riforme che hanno inciso sugli aspetti sostanziali collegati alla tutela possessoria – quali la nullità del provvedimento amministrativo lesivo del possesso (legge n. 15, di riforma della disciplina del procedimento amministrativo).
 
Lo stile del testo è quello di un commentario degli istituti possessori, arricchito dall’analisi dei più recenti e significativi orientamenti giurisprudenziali: all’analisi critica della struttura processuale riformata si affianca l’esame degli effetti, in materia possessoria, delle pronunce della Corte di Cassazione (2005), del Consiglio di Stato e della Corte Costituzionale, la quale ultima, a partire dalla sentenza n. 204 del 2004, ha concretamente modificato limiti e confini dei criteri di riparto della giurisdizione, con riferimento alle controversie che scaturiscono da atti e comportamenti della pubblica amministrazione.
 
Il volume risponde, sia da un punto di vista teorico che pratico, alle esigenze di comprensione e di forte chiarezza che derivano dalla complessità delle questioni, con un taglio anche di tipo pratico (casistica e formulari), pensato non solo per gli avvocati ed i giuristi, ma anche per i funzionari e gli operatori, privati e pubblici, del settore: l’opera esamina anche le lesioni possessorie in materia espropriativa, con particolare riferimento alle occupazioni finalizzate, previa espropriazione, alla realizzazione di opere pubbliche.
 
La disamina effettuata riguarda la struttura ed i caratteri del rimedio possessorio – nonché di quelli restitutorio e risarcitorio – nei confronti della P.A.: presupposti e limiti di applicazione delle azioni e criteri di riparto della giurisdizione, nelle diverse ipotesi delle lesioni possessorie cagionate da comportamenti, da atti e da provvedimenti dell’amministrazione pubblica, nell’espletamento di attività di diritto privato e di diritto pubblico.
 
Completano l’opera i formulari ed le appendici legislative e giurisprudenziali.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it