I nuovi Manager e Giuristi dell’ict: orientamento e percorsi formativi

I nuovi Manager e Giuristi dell’ict: orientamento e percorsi formativi

corso

Versione PDF del documento

Continua ad evolvere il settore delle professioni ICT in Italia: aumenta il numero di imprese nel settore della tecnologia e della comunicazione e aumentano le richieste per professionalità specifiche, peraltro di difficile reperimento.
 
Gli scenari di evoluzione in ambito tecnologico, le trasformazioni nei processi produttivi e nei business delle aziende, la crescente diffusione della tecnologia presso i privati e le famiglie, sono tutti fenomeni ormai inarrestabili che stanno cambiando il panorama dell’economia e della società del nostro Paese.
Tali fenomeni hanno e continueranno ad avere un forte effetto in termini di occupazione. Le aziende hanno, infatti, avviato e dovranno avviare sempre di più un’opportuna politica di investimenti, di gestione e di ricerca di profili professionali adatti a sostenere queste nuove esigenze di cambiamento.
In questo senso si stima che nel 2010 la richiesta di "skills innovativi" nel settore ICT sarà di oltre 20.000 addetti, con una crescita media annua del 3% (Fonte Federcomin).
 
In questa prospettiva, il Rapporto Occupazione 2006 realizzato da Federcomin,con la partecipazione delle Associate AITech-Assinform e Asstel, e dal Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, rileva che la situazione occupazionale dell’ICT si colloca in un contesto che vede il settore attraversare una fase di profondo cambiamento. L’evoluzione non sarà solo di tipo tecnologico, ma inciderà anche sui modelli di business modificando profondamente le professionalità richieste dalle aziende, che saranno sempre più orientate alla multidisciplinarietà, alla tecnologia, ma anche alle competenze di processo e di settore. Ciò presuppone pertanto la capacità di aggiornare le competenze e le professionalitàrispetto alle esigenze del mercato, sviluppando figure complesse con forti competenze sull’organizzazione e sui processi aziendali.
 
Proprio con l’obiettivo di rispondere a tali nuove esigenze dell’economia digitale, è nato un prestigioso Master, con l’intento di formare professionalità in grado di confrontarsi con competenza con una società in continuo e rapido mutamento.
 
Il Master in Management e Diritto dell’Innovazione Digitale formerà una nuova generazione di manager, giuristi di impresa, professionisti e operatori del settore, con specifiche competenze giuridiche ed economiche nelle applicazioni dell’ICT all’interno di un processo di sviluppo aziendale. (info alla pagina http://www.scint.it/news_new.php?id=753), che ha origine dal sinergico incontro tra i due Centri di eccellenza di Lecce, Aforisma (con pluriennale esperienza nella formazione manageriale) e SCiNT (Centro Studi & Ricerche con grande competenza nel settore giuridico/economico dell’ICT),
Il Master fornirà una preparazione di tipo specialistico finalizzata ad acquisire gli strumenti operativi per interpretare la rivoluzione digitale, il Commercio Elettronico, il Commercio Internazionale e i processi di trasformazione digitale in atto nell’odierna “economia globale”.
Sono in corso presso Aforisma le Selezioni di accesso al Master, che risponde ai requisiti per usufruire delle Borse di Studio messe a disposizione dalla Regione Puglia per i laureati residenti in regione (Progetto POR Puglia “Bollenti Spiriti”, misura 3.7 – scadenza bando: 2 novembre).
Per informazioni: SCiNT 0832/256065, Aforisma 0832/217879.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it