Giuseppe Cassano: Codice delle Assicurazioni Guida pratica al nuovo sistema risarcitorio Milano, IPSOA, 2006

Giuseppe Cassano: Codice delle Assicurazioni Guida pratica al nuovo sistema risarcitorio Milano, IPSOA, 2006

segnalazione libro

Versione PDF del documento

 
Giuseppe Cassano
 
Codice delle Assicurazioni
 
Guida pratica al nuovo sistema risarcitorio
 
Milano, IPSOA, 2006
 
 
 
SOMMARIO
 
PREMESSA
 
1. I principi guida sottesi al Codice delle Assicurazioni
2. Il nuovo Codice e la professione forense: verso un ridimensionamento del ruolo dell’avvocato?
3. L’incidenza del Codice sul tessuto normativo italiano
 
 
CAPITOLO 1
LA DENUNCIA DI SINISTRO
 
1.1. La denuncia di sinistro: l’art. 143 del Codice ed il coordinamento con l’art. 5 della legge n. 39/1977
1.2. Le novità introdotte dal Codice
1.2.1. L’omessa denuncia, problemi interpretativi
1.3. La denuncia di sinistro e la posizione dell’O.U.A.
Tavola 1 – La denuncia di sinistro: riferimenti normativi
Tavola 2 – La denuncia di sinistro: adempimenti
Tavola 3 – La denuncia di sinistro: effetti
Tavola 4 – La denuncia di sinistro: sanzioni
Tavola 5 – La denuncia di sinistro: le novità introdotte dal Codice delle Assicurazioni
 
 
CAPITOLO 2
L’AZIONE DIRETTA
DEL DANNEGGIATO
 
2.1. L’azione diretta del danneggiato: il contenuto dell’art. 144 del Codice
2.2. L’art. 144 del Codice: regola o eccezione?
Tavola 6 – L’azione diretta del danneggiato: riferimenti normativi
 
 
 
CAPITOLO 3
LA PROPONIBILITÀ
DELL’AZIONE DI RISARCIMENTO
 
3.1. La proponibilità dell’azione di risarcimento: il dictum dell’art. 145 del Codice 
3.2. L’art. 145 ed il coordinamento con gli artt. 22 legge n. 990/1969 e 3 legge n. 39/1977
3.3. Contenuto e limiti dell’art. 145
3.4. Ulteriori termini dettati quali condizioni di procedibilità
Tavola 7 – La proponibilità dell’azione di risarcimento: riferimenti normativi
Tavola 8 – La proponibilità dell’azione di risarcimento: termini da rispettare
 
 
 
CAPITOLO 4
IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI
 
4.1. Il diritto di accesso agli atti secondo il Codice delle Assicurazioni
4.2. Il dictum dell’art. 146
4.3. I dubbi interpretativi posti dall’art. 146
4.3.1. L’esercizio del diritto di accesso secondo l’art. 146
4.3.2. Il termine per il riscontro alle istanze di accesso
4.3.3. Il reclamo all’Isvap
4.3.4. L’intervento del potere regolamentare
4.4. Conclusioni
Tavola 9 – Il diritto di accesso agli atti secondo l’art. 146 del Codice delle Assicurazioni
Tavola 10 – Sintesi delle forme di tutela
 
 
CAPITOLO 5
LO STATO DI BISOGNO
DEL DANNEGGIATO
 
5.1. Contenuto dell’art. 147 del Codice
5.2. La posizione dell’O.U.A. sull’art. 147 del Codice
5.3. La pronuncia della Corte Costituzionale n. 198 del 10 luglio 1975
Tavola 11 – Lo stato di bisogno: riferimento normativi
 
 
CAPITOLO 6
LA PROCEDURA DI RISARCIMENTO
 
6.1. Il dettato dell’art. 148 del Codice
6. 2. L’art. 148: novità e dubbi interpretativi
Tavola 12 – Sintesi della procedura di risarcimento (art. 148 del Codice)
 
 
CAPITOLO 7
LA PROCEDURA DI
RISARCIMENTO DIRETTO
 
7.1. Premessa
7.2. Il dictum dell’art. 149 del Codice
7.3. Le questioni interpretative poste dall’art. 149 del Codice
7.3.1. L’ambito di operatività della procedura di indennizzo diretto
7.3.2. La procedura di indennizzo diretto e il limite della non responsabilità del conducente – Le lesioni cd. border line
7.3.3. L’indennizzo diretto ed il modello Cid
7.3.4. Indennizzo diretto e questioni processuali
7.3.5. I rapporti tra le imprese di assicurazione
7.3.6. Le spese di lite: effetti
7.4. Le questioni interpretative poste dall’art. 150
7.4.1. Le questioni poste dall’art. 9 dello schema di d.p.r.
7.5. La procedura di indennizzo diretto nello schema regolamentare
7.6. Cenni alle problematiche connesse al richiamo all’art. 139 del Codice
7.7. La posizione dell’O.U.A. sull’art. 149 e sull’art. 150
7.8. La posizione del Consiglio di Stato sull’art. 149 e sull’art. 150
 
Tavola 13 – Sintesi della procedura per indennizzo diretto
Tavola 14 – Sintesi degli obblighi dell’assicuratore
 
 
CAPITOLO 8
IL RISARCIMENTO IN FAVORE
DEL TERZO TRASPORTATO
 
8.1. Premessa
8.2. Il dettato dell’art. 141 del Codice
8.3. Il passaggio dalla vecchia alla nuova normativa
8.4. Cessazione degli effetti dell’assicurazione: dubbi interpretativi
8.5. Ulteriori questioni interpretative poste dall’art. 141 del Codice
8.6. Il rinvio all’art. 140
Tavola 15 – Risarcimento del terzo trasportato
 
 
 
APPENDICE
 
Legge 29 luglio 2003, n. 229 – Interventi in materia di qualità della regolazione, riassetto normativo e codificazione. Legge di semplificazione 2001 (articoli estratti)
 
Consiglio di Stato – parere 14 febbraio 2005, n. 116003
 
Decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private (articoli estratti)
 
Decreto del Presidente della Repubblica, recante “Disciplina del risracimento diretto dei danni derivanti dalla circolazione stradale, in attuazione dell’articolo 150 del codice delle assicurazioni di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 (schema di D.P.R. approvato il 7 dicembre 2005)
 
Consiglio di Stato – Sezione consultiva per gli atti normativi – Adunanza del 19 dicembre 2005
 
Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato – Decisione del 1° febbraio 2006
 
ISVAP – Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo – Comunicazione interpretativa 2 febbraio 2006

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it