Fatturazione elettronica: prime istruzioni operative sull’attuazione del Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica

Fatturazione elettronica: prime istruzioni operative sull’attuazione del Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica

Redazione

Versione PDF del documento

Biancamaria Consales

Con circolare n. 7 del 4 novembre 2013, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato, ha fornito alle pubbliche amministrazioni le prime indicazioni operative sull’attuazione del Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica. L’emanazione di tale Regolamento avvia il percorso di adeguamento all’utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici tra pubblica amministrazione e fornitori introdotto dalla L. 24 dicembre 2007, n. 244 (art. 1, commi da 209 a 213).

Il successivo articolo 6 prevede, tra l’altro, che i Ministeri dal 6 giugno 2014 non potranno accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo le modalità previste dagli allegati del decreto n.55/2013 e, trascorsi 3 mesi da tale data, non potranno procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino all’invio delle fatture in formato elettronico.

Il medesimo articolo introduce, inoltre, la possibilità per le Amministrazioni di aderire anticipatamente al processo di fatturazione elettronica su base volontaria ed a seguito di specifici accordi con i propri fornitori. A tal fine, a decorrere dal 6 dicembre 2013, il Sistema di Interscambio verrà reso disponibile alle Amministrazioni ed ai fornitori. ù

La Ragioneria Generale dello Stato, a supporto dell’attività dei Ministeri, metterà a disposizione nuove funzionalità di Sistema informativo di contabilità (SICOGE), funzionalità che consentiranno l’ottemperanza agli obblighi legati alla ricezione e conservazione delle fatture elettroniche nonché alla gestione delle notifiche verso il Sistema di Interscambio. Il nuovo processo di fatturazione elettronica è pienamente integrato con le attuali funzioni di SICOGE relative alla registrazione e contabilizzazione dei documenti di costo rese obbligatorie dall’art. 6, comma 6, della legge 7 agosto 2012, n. 135 e con l’emissione dei titoli di spesa. Pertanto il processo di lavorazione di una fattura elettronica sarà sostanzialmente analogo a quello attualmente presente in SICOGE per l’ acquisizione della fattura cartacea. In attuazione dei principi di dematerializzazione dei processi ed in accordo con l’Agenzia per l’Italia Digitale nel SICOGE verrà introdotto un registro interno al sistema per la protocollazione delle fatture elettroniche ricevute dal Sistema di Interscambio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it