Elezioni amministrative 2011, come ha funzionato il voto disgiunto?

Elezioni amministrative 2011, come ha funzionato il voto disgiunto?

di Redazione

Riportiamo di seguito un abstract dell'articolo, che può essere letto integralmente su Leggi Oggi a questo indirizzo

Versione PDF del documento

L’elettore ha la possibilità di esprimere il voto disgiunto tracciando un doppio segno sulla scheda, e specificatamente:
– un segno sul nome e cognome del candidato sindaco prescelto
– un altro segno sul simbolo della lista scelta anche non collegata al candidato sindaco.
Nel sistema elettorale degli enti locali tale istituto è previsto dal 3 comma dell’art 72 TUEL (discorso a parte per le regioni a Statuto Speciale) ed è dal legislatore permesso solamente per le elezioni dei comuni con popolazione superiore a quindicimila abitanti.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!