Editoria: nuovo regolamento per le "copie d'obbligo"

Editoria: nuovo regolamento per le “copie d’obbligo”

Normativa

Versione PDF del documento

Dal 2 settembre 2006 i prodotti editoriali non dovranno più essere consegnati alle Prefetture.
Da quella data, infatti, entra in vigore il decreto del Presidente della Repubblica 3 maggio 2006, n.252, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 18 agosto 2006, recante norme in materia di deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all’uso pubblico, che attua una nuova disciplina destinando direttamente alle biblioteche il deposito delle "copie d’obbligo" delle pubblicazioni italiane, di qualsiasi natura esse siano. Il nuovo regolamento fa obbligo agli editori di trasmettere direttamente alle biblioteche quattro esemplari d’obbligo,
con quattro spedizioni distinte: due per l’archivio nazionale della produzione editoriale
(Biblioteca nazionale centrale di Firenze e Biblioteca nazionale centrale di Roma); due per l’archivio della produzione editoriale regionale in cui ha sede il soggetto obbligato al deposito legale (da individuare con successivo decreto ministeriale). Il regolamento, che crea anche
un’apposita "Commissione per il deposito legale" per monitorare l’attuazione della legge, rimanda infine ad una futura disciplina per quanto riguarda i documenti diffusi tramite rete informatica.
La notizia nel sito Governo.it:
http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/prodotti_editoriali/index.html

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto della settimana 
in una pratica email  direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alla newsletter!