Diritto di superficie sulle spiagge, piano casa, appalti, semplificazione, scuola: ecco in sintesi cosa cambia per le p.a. con il decreto sviluppo 2011 approvato ieri dal Governo

Diritto di superficie sulle spiagge, piano casa, appalti, semplificazione, scuola: ecco in sintesi cosa cambia per le p.a. con il decreto sviluppo 2011 approvato ieri dal Governo

Redazione

Versione PDF del documento

Articolo di Fortunato Laurendi tratto da www.lagazzettadeglientilocali.it

 

Via libera dal Consiglio dei Ministri al decreto-legge che prevede misure diverse finalizzate allo sviluppo e al rilancio dell’economia. Dalle spiagge con il diritto di superficie a 90 anni all’istituzione di un’Autorità di vigilanza sull’acqua, dalle norme di semplificazione fiscale per le imprese al credito d’imposta per le assunzioni al Sud e la ricerca, dalla rinegoziazione dei mutui a tasso variabile fino a 150mila euro alle nuove disposizioni sugli appalti oltre allo stop sui controlli eccessivi sulle imprese. Sono solo alcune delle misure contenute nei 10 articoli del provvedimento che punta anche a rilanciare un’altra volta il Piano casa. Vediamo alcune delle misure di maggiore interesse per le amministrazioni locali.

SPIAGGE. Viene istituito il diritto di superficie per 90 anni lungo le coste. Anche se resta fermo il diritto di accesso e fruizione della battigia da parte dei bagnanti “anche ai fini della balneazione”. Il canone verrà stabilito dall’Agenzia del Demanio ogni anno e sarà a prezzi di mercato.

OPERE PUBBLICHE E APPALTI. Per le opere pubbliche fino a un milione si può procedere all’assegnazione senza gara. Tra le novità ci sono l’introduzione di tetti di spesa per le varianti, le opere compensative e le riserve. Previsti anche controlli “essenzialmente ex post” sul possesso di partecipazione alle gare da parte delle stazioni appaltanti. Semplificazioni procedurali per accelerare la realizzazione delle opere pubbliche anche d’interesse strategico nazionale.

FISCO IMPRESE E FAMIGLIE. Attenuazione del principio del solve e repete (prima paghi e poi contesti): in caso di sospensione giudiziale degli atti esecutivi non si procede all’esecuzione fino alla decisione del giudice e comunque fino al centoventesimo giorno. Cade l’obbligo di comunicare al sostituto d’imposta l’aggiornamento dei carichi di famiglia per i quali si ha diritto a detrazioni se non ci sono variazioni.

PRECARI SCUOLA. Arriva un piano triennale 2011-2013 per assumere a tempo indeterminato i lavoratori precari della scuola tra insegnanti, segretari e bidelli. Secondo una stima si tratta di 65mila persone.

AUTORITÀ VIGILANZA SULL’ACQUA. Nasce la nuova Authority. L’organismo sarà di nomina parlamentare con maggioranza qualificata dei 2/3. Avrà compiti di regolazione del mercato nel settore delle acque pubbliche e di gestione del servizio pubblico locale idrico integrato.

NUOVO PIANO CASA. Introdotto il silenzio-assenso entro un massimo di 90-100 giorni (180-200 giorni per città con più di 100mila abitanti) per il rilascio del permesso di costruire. Vengono riaperti i termini per i piani regionali. Previsto un premio del 20% in più del volume per le case che saranno riqualificate con interventi di demolizioni e ricostruzioni e del 10% per gli edifici non residenziali.

FONDO PER MERITO ATENEI. In arrivo anche la Fondazione per il merito che avrà il compito di governare l’omonimo fondo previsto dalla riforma degli atenei.

SANZIONI PER CONTROLLI ECCESSIVI SU IMPRESE. Il dipendente pubblico che compirà controlli eccessivi sulle imprese verrà colpito da “illecito disciplinare”. Il Ministro dell’economia, Giulio Tremonti, ha inoltre annunciato che l’Agenzia delle entrate pubblicherà una circolare “che definisce i criteri operativi rilevando delle sanzioni per chi esagera” con i controlli.

BOND PER RILANCIO ECONOMIA SUD. Le banche possono emettere titoli di risparmio per l’economia del Meridione. I titoli avranno scadenza non inferiore ai 18 mesi; sono titoli nominativi o al portatore e corrispondono interessi con periodicità almeno annuale.

CARTA IDENTITÀ ELETTRONICA. Per i minori di età inferiore a tre anni la validità della carta d’identità è di tre anni, per i minori di età compresa fra i tre e i diciotto anni la validità è di cinque anni.

DISTRETTI TURISTICO-ALBERGHIERI. Possono essere istituiti nei territori costieri per rilanciare l’offerta turistica. Godranno di agevolazioni amministrative, finanziarie e costituiranno ‘zone a burocrazia zero’. Semplificazioni anche per quanto riguarda le strutture turistico-ricreative dedicate alla nautica di diporto, compresi i pontili galleggianti a carattere stagionale.

TAGLI BUROCRAZIA. Dalle semplificazioni sia sul fronte della privacy che su quello dei controlli e’ stimato un risparmio in 900 milioni.

SOCIAL HOUSING. Il Cipe sblocca i fondi per la realizzazione di case in social housing che saranno concentrati soprattutto al centro-sud.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it