Decreto sviluppo, la semplificazione si estende

Decreto sviluppo, la semplificazione si estende

Redazione

Versione PDF del documento

Articolo di Fortunato Laurendi tratto da www.lagazzettadeglientilocali.it

All’inaugurazione di ForumPa 2011 il Ministro Brunetta illustra le misure del provvedimento e annuncia le novità in arrivo: wi-fi nelle scuole, Pec agli immigrati, tribunali digitalizzati

Prosegue il piano di semplificazione della pubblica amministrazione voluto dal Ministro per la funzione pubblica Renato Brunetta. Lo ha ribadito lo stesso Ministro che, parlando a margine del ForumPA 2011 in occasione della visita di inaugurazione agli stand, ha ricordato come “sulla base del decreto sviluppo parte un’ondata di semplificazione anche per gli enti locali dopo quella che ha riguardato l’amministrazione centrale. Abbiamo esteso il piano ‘Moa’ (semplificazione amministrativa, ndr) che valeva già per le amministrazioni centrali, anche a province, regioni e comuni. Era un obbligo che dovevamo fare in ottemperanza a una direttiva Ue”. Ecco gli annunci sulle novità in arrivo dati dal ministro alla manifestazione e nel corso di diverse interviste.

GIUSTIZIA
Il piano di digitalizzazione della giustizia prevede l’estensione dei servizi on line a 40 tribunali al mese. “Per quanto riguarda l’implementazione della digitalizzazione della giustizia – ha ricordato Brunetta – il piano prevede l’estensione di questi servizi, come ad esempio le notifiche digitali e la digitalizzazione dei provvedimenti, a 40 tribunali al mese. Già operativi in questo senso sono i tribunali di Milano, Torino e la Corte di appello di Venezia. In tutta Italia – ha ricordato ancora il Ministro – i tribunali sono 477 e nove di questi hanno detto che non la vogliono (la digitalizzazione, ndr) e con il Ministro della giustizia Alfano andremo a visitarli. L’intero processo – ha concluso Brunetta – dovrebbe concludersi entro la metà del prossimo anno”.

PEC AGLI IMMIGRATI
“La posta elettronica certificata sarà estesa anche agli immigrati”, ha annunciato il capo del dicastero dell’Innovazione dialogando con l’amministratore di Poste Italiane, Massimo Sarni.

WI-FI NELLA SCUOLA
Entro metà 2012 diecimila scuole italiane saranno dotate di wi-fi. “Dalle 12 di oggi (ieri, ndr) – ha detto Brunetta – diecimila scuole potranno iniziare a prenotarsi per avere la dotazione dell’hot spot per il wi-fi. Il totale dell’investimento previsto è di circa dieci milioni e il progetto si articola in due fasi, nella prima fase di sei mesi si prenoteranno cinquemila scuole e nella seconda fase di altri sei altre cinquemila scuole. Il mio sogno – ha aggiunto – è di fornire il wi-fi a tutte le scuole elementari”. Ad oggi le scuole italiane sono già in rete attraverso sistemi a connessione fissa. Con questa iniziativa si vuole estendere la connessione alle singole aule attraverso un kit che permetta l’accesso alla rete con il wi-fi. Il progetto prevede l’apertura al contributo di enti, fondazioni e regioni per ampliare la fornitura di questi kit visto che al momento ne sono previsti uno-due per scuola.

TAGLI ALLA BUROCRAZIA
Con i tagli alla burocrazia lo Stato risparmierà 12 miliardi di euro, pari a un taglio dell’Irpef di tre punti, ha affermato Brunetta a Mattino 5. Nel documento di programmazione, spiega Brunetta, “sono previsti 12 miliardi di risparmi: si tratta di 12 mld che le imprese spendono in meno per funzionare e questo è il nostro obiettivo. Quando un’impresa spende meno è più competitiva e fa più sviluppo”. Brunetta aggiunge che dodici miliardi di euro di minori oneri burocratici per le imprese “equivalgono a un taglio di Irpef di tre punti, non è poca cosa le aziende e le famiglie se ne renderanno conto come minori costi ma anche come minori arrabbiature e tempo perso e e soprattutto maggiore produttività”.

MANOVRA CORRETTIVA
“La manovra correttiva per questo 2011 non ci sarà in nessun caso”. “La manovra l’abbiamo già fatta. Come contenuto nel Def che abbiamo appena approvato non è prevista alcuna manovra correttiva se non per gli anni 2012-2013 in quella che viene chiamata manutenzione dei conti pubblici”.

CERTIFICATI MEDICI ON LINE
“Con la Regione Lazio abbiamo deciso di avviare una campagna rivolta alle imprese di questa regione per il certificato medico on line”, ha detto il ministro in presenza della Presidente della Regione Lazio. “Dobbiamo accelerare sulla Pec e sul collegamento con l’Inps. Occorre fare un’operazione capillare a partire dai consulenti del lavoro”. “Quello del certificato on line è un progetto sperimentale ma riusciremo a portarlo a termine sicuramente. Grazie alla vicinanza con il Ministero potremo rappresentare la regione pilota”, ha aggiunto Polverini. “Riusciremo – ha aggiunto Polverini – ad agganciare tutte le imprese al servizio del certificato medico on line dell’Inps. Hanno già dato la loro disponibilità la Camera di commercio e Unioncamere”. Il Presidente dell’Inps, Antonio Mastropasqua, rivolgendosi al ministro Brunetta e al Presidente Polverini, ha assicurato che entro la fine dell’anno il 100% dei servizi Inps sarà on line.

CARTA ELETTRONICA DEI DIPENDENTI
Entro un anno tutti i dipendenti delle pubbliche amministrazioni centrali disporranno di una carta personale AT (anche quelle locali potranno aderire all’iniziativa) che consentirà al lavoratore di avere una tessera elettronica di riconoscimento “a vista” valida per l’espatrio e che permetterà l’accesso a tutti i servizi digitali della p.a., così come previsto dal codice dell’amministrazione digitale (Cad). Con questa iniziativa la pubblica amministrazione punta a un cospicuo contenimento di costi offrendo ai propri dipendenti un’unica carta multiservizi e proseguirà il suo processo di digitalizzazione attraverso la dematerializzazione dei documenti cartacei, l’informatizzazione dei flussi lavorativi e attraverso una maggiore trasparenza amministrativa. Inoltre con la nuova tessera sarà possibile attivare una serie di servizi opzionali: firma elettronica qualificata o digitale, controllo accessi, rilevamento presenza, accesso alla postazione di lavoro, accesso ad aree riservate, accesso alla mensa, accesso sicuro alla postazione di lavoro, Posta elettronica certificata (Pec), posta elettronica sicura. La tessera elettronica infine potrà essere utilizzata anche come strumento di accesso alle convenzioni previste per i dipendenti della pubblica amministrazione centrale e locale (come ad esempio sconti per l’ingresso a musei e biblioteche, servizi di carta fidelity nel settore dei trasporti, ecc.).

LE P.A. PREMIATE
In occasione del convegno di apertura del ForumPA 2011 I si è conclusa, con la consegna dei premi, la III edizione del Premio Qualità PPAA. Per la prima volta il Premio per la “migliore amministrazione”, destinato a chi presenta il più elevato livello di qualità della performance complessiva, è andato a un’amministrazione sanitaria: l’Azienda ospedaliera Bolognini di Seriate, in Provincia di Bergamo (che gestisce 2.300 dipendenti, 7 ospedali e un fatturato annuo di 180 milioni di euro). Le “menzioni speciali” per la qualità dei servizi erogati ai cittadini e alle imprese, spettanti ai partner dell’iniziativa, sono state attribuite rispettivamente dal Consiglio nazionale consumatori utenti alla Provincia di Roma e dalla Confindustria alla Cciaa (Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura) di Crotone. Le altre amministrazioni vincitrici dei premi per categoria sono: la Direzione Casa di Reclusione S. Angelo dei Lombardi (AV); il Servizio di Polizia stradale del Dipartimento di pubblica sicurezza del Ministero dell’interno; l’Ufficio scolastico territoriale di Belluno; l’Azienda sanitaria locale TO3; l’Ismett – Istituto mediterraneo per i trapianti e terapie ad alta specializzazione di Palermo; la Comunità montana Valli Orco e Soana del Piemonte; la Ccia di Crotone; l’Inps Direzione provinciale di Lecce; il 6° Istituto Comprensivo B. Ciari di Padova; l’Istituto Comprensivo A. Moro di Canegrate (MI); l’Istituto Comprensivo di Bagnolo Mella (BS); le Province di Roma e Ferrara; l’Università degli Studi di Ferrara. Queste amministrazioni presentano tutte un miglioramento delle performance con risultati positivi nella soddisfazione dei cittadini e degli utenti, nei servizi erogati e nella qualità del personale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it