D.L. 90/2014, soppressa l'Autorità di vigilanza sui contratti pubblici

D.L. 90/2014, soppressa l’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici

di Redazione

Versione PDF del documento

 

Lilla Laperuta

L’articolo 19 D.L. 90/2014 ha previsto la soppressione dell’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici di lavori servizi e forniture (AVCP), e trasferisce i compiti e le funzioni svolti dall’AVCP, all’Autorità nazionale anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza (ANAC). Al fine di concentrare l’attività di quest’ultima  sui compiti di trasparenza e di prevenzione della corruzione nelle pubbliche amministrazioni, le funzioni della predetta Autorità in materia di misurazione e valutazione della performance istituita dal D.Lgs. 150/2009, sono state trasferite al Dipartimento della Funzione pubblica. Viceversa, le funzioni del Dipartimento della funzione pubblica in materia di prevenzione della corruzione di cui all’art. 1 L. 190/2012 sono state trasferite all’Autorità nazionale anti corruzione. Si tenga, ancora, presente che le varianti in corso d’opera di cui all’art. 132 D.Lgs. 163/2006 dovranno essere trasmesse all’ANAC unitamente al progetto esecutivo, all’atto di validazione e all’apposita relazione del responsabile del procedimento. La trasmissione deve avvenire entro 30 giorni dall’approvazione da parte della stazione appaltante per le valutazioni e gli eventuali provvedimenti di competenza (art.37 D.L. 90/2014).    

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!