Cottarelli: 8.000 comuni sono troppi, occorre ridurli

di Redazione

Il Commissario alla spending review propone un meccanismo premiale per chi si mette insieme. La strada intrapresa sui costi standard “è quella da seguire

Tratto da www.lagazzettadeglientilocali.it

“Ottomila comuni sono troppi, bisognerebbe pensare ad una riduzione che renda più facile il coordinamento”. Così il Commissario alla spending review Carlo Cottarelli in audizione alla commissione sull’anagrafe tributaria. Bisognerebbe anche prevedere “un meccanismo premiale per i comuni che si mettono assieme”.
Il tema della riduzione delle amministrazioni locali è stato trattato nelle fasi iniziali della valutazione sulla spending review con Palazzo Chigi, “ma poi non si è più tornati sull’argomento”, ha precisato Cottarelli al termine dell’audizione.

2015 anno giusto per costi standard
La strada intrapresa già quest’anno sui costi standard delle amministrazioni pubbliche “è quella da seguire. Penso che nel 2015 sia possibile utilizzarli”. Lo ha detto il Commissario alla spending review, Carlo Cottarelli, in audizione alla commissione sull’anagrafe tributaria. I costi standard, ha spiegato, vanno “di pari passo con la capacità fiscale standard. Penso possano essere in legge stabilità”.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!