Corte dei conti – det. N. 74/2007 – sezione controllo enti – Autorita’ portuale di Napoli – relazione sul controllo di gestione ex legge 21 marzo 1958 n. 259.

Corte dei conti – det. N. 74/2007 – sezione controllo enti – Autorita’ portuale di Napoli – relazione sul controllo di gestione ex legge 21 marzo 1958 n. 259.

Versione PDF del documento

Con la determina n. 74 del 21/11/2007 la Corte dei Conti – Sezione Controllo Enti, ai sensi dell’art. 7 della L. 259/58, trasmette alle Presidenze delle due Camere del Parlamento la relazione contenente i risultati del controllo eseguito sulla gestione della Autorità Portuale di Napoli di cui agli esercizi 1999-2005, unitamente ai relativi conti consuntivi accompagnati dalle relazioni degli organi amministrativi e di revisione.
Con riferimento al personale, il controllo ha riscontrato che nonostante la presenza di unità in esubero, l’Autorità, durante il periodo considerato, ha proceduto all’assunzione di personale per chiamata diretta, previa, in alcuni casi, l’attivazione di procedure selettive affidate a società specializzate in deroga alla normativa relativa ai pubblici concorsi cui l’autorità, quale ente pubblico non economico, è tenuta ad uniformarsi; inoltre, è emerso che la spesa per incarichi di consulenza è andata sensibilmente diminuendo.
Sul fronte della gestione del lavoro temporaneo, di cui all’art. 17 della legge n. 84/94, il Presidente dell’Autorità ha individuato, dopo espletamento di pubblica procedura, il soggetto abilitato a fornire per 6 anni, a decorrere dal 4 giugno 2003, lavoro temporaneo, nell’ambito del porto di Napoli a favore delle imprese autorizzate, a norma degli articoli 16 e 18 della stessa legge, allo svolgimento delle operazioni e dei servizi portuali.
In merito alla gestione dei beni rientranti nella categoria del demanio marittimo, l’Autorità ha dimostrato che i canoni demaniali, regolarmente aggiornati sulla base dell’andamento degli indici ISTAT, sono stati introitati con cadenza regolare e che è stato dato un forte impegno all’attività di revisione delle pratiche amministrative in materia.
Infine, i giudici hanno registrato un andamento positivo in relazione al traffico merci e passeggeri, mentre il risultato della gestione finanziaria di competenza è risultato positivo negli esercizi dal 1999 al 2001, negativo negli esercizi dal 2002 al 2004 e positivo nell’esercizio 2005.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it