Concorso ufficiali giudiziari: pubblicati i bandi di riqualificazione

Concorso ufficiali giudiziari: pubblicati i bandi di riqualificazione

Redazione

Versione PDF del documento

Sono stati pubblicati sul sito internet del Ministero della Giustizia i bandi di concorso per cancellieri e ufficiali giudiziari. Disponibili dall’altroieri (19 settembre 2016) tutte le informazioni e la guida alla candidatura: si tratta però, per adesso, di bandi aperti solo al personale amministrativo delle cancellerie per la riqualificazione e la selezione interna di funzionari giudiziari e funzionari UNEP.

 

Il bando di concorso per funzionari giudiziari

Il primo dei due bandi di concorso disponibili è volto alla copertura di 1.148 posti per la posizione di funzionario giudiziario (area III F1) e riguarda i cancellieri: possono partecipare i lavoratori dell’amministrazione giudiziaria con contratto a tempo indeterminato, non collocati a riposo e inquadrati nella figura professionale del cancelliere alla data del 14 novembre 2009.

Non possono partecipare i dipendenti che siano in stato di sospensione cautelare e coloro che, negli ultimi due anni precedenti alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda, abbiano ricevuto provvedimenti disciplinari con condanna a sanzioni più gravi della multa.

 

Il bando di concorso per funzionari UNEP

Il secondo bando di concorso è volto alla copertura di 622 posti per la posizione di funzionario UNEP (area III F1) e riguarda gli ufficiali giudiziari: possono partecipare i dipendenti dell’amministrazione giudiziaria che, similmente a quanto stabilito per i cancellieri, abbiano contratto a tempo indeterminato, non siano collocati a riposo e risultino inquadrati nella figura professionale dell’ufficiale giudiziario alla data del 14 novembre 2009.

Come nel primo bando, non possono partecipare i dipendenti che siano in stato di sospensione cautelare e coloro che abbiano ricevuto negli ultimi due anni provvedimenti disciplinari con condanne più gravi della multa.

 

Qual è la procedura selettiva?

Per entrambi i concorsi, la procedura comprenderà una fase formativa e una successiva prova selettiva.

La fase formativa, che potrà prolungarsi al massimo per otto settimane e per una durata complessiva di venti ore, prevede moduli e verifiche intermedie e finali da svolgere per mezzo di una piattaforma di e-learning. Oggetto della fase formativa saranno il diritto processuale civile e penale, la disciplina dei servizi (con particolare riferimento ai sistemi e ai servizi informatici) e i contenuti professionali previsti dall’ordinamento professionale di riferimento. Non è prevista l’attribuzione di alcun punteggio per le verifiche.

La prova selettiva si articolerà invece in una prova scritta durante la quale il candidato dovrà rispondere a trenta quesiti a risposta chiusa: la risposta esatta è una sola e il candidato dovrà scegliere quella ritenuta corretta. Saranno considerati idonei solo i candidati che otterranno un punteggio pari al 60% del massimo disponibile.

Il passaggio all’area III F1 avverrà sulla base di una graduatoria in cui saranno inclusi i candidati che hanno superato la prova selettiva. I principali criteri di valutazione della graduatoria saranno tre: i titoli di studio, l’anzianità di servizio e il punteggio conseguito nella prova selettiva. Il punteggio massimo complessivo è di 90 punti.


Qual è la scadenza di presentazione della domanda?

La domanda di partecipazione deve essere presentata, esclusivamente per via telematica e utilizzando l’apposito modulo informatico, entro il 12 ottobre 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it