Bando concorso magistratura 2019: il Ministro Bonafede ha firmato il decreto

Concorso magistratura 2019: il nuovo bando

Redazione

Versione PDF del documento

Ieri il Ministro Bonafede ha firmato il decreto ministeriale.

Il bando dovrebbe dunque uscire entro le prime settimane di novembre.

Requisiti per la partecipazione

Potranno accedere al concorso, tra gli altri: i magistrati amministrativi e contabili, i procuratori dello Stato, i dipendenti dello Stato, con qualifica dirigenziale, con almeno cinque anni di anzianità nella qualifica, professori universitari, gli abilitati all’esercizio della professione forense, coloro i quali hanno svolto le funzioni di magistrato onorario, i laureati in possesso del diploma di laurea in giurisprudenza e del diploma conseguito presso le scuole di specializzazione per le professioni legali, ovvero che hanno conseguito il dottorato di ricerca, oppure che hanno concluso positivamente lo stage presso gli uffici giudiziari o hanno svolto il tirocinio professionale per diciotto mesi presso l’Avvocatura dello Stato.
Altri requisiti sono la cittadinanza italiana, possedere l’esercizio dei diritti civili, essere di condotta incensurabile e non essere stati dichiarati per tre volte non idonei nel concorso per esami alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda.

Le prove scritte

Le prove scritte si svolgeranno la prossima estate e si articoleranno nelle classiche tre giornate, con un giorno di pausa tra la seconda e la terza prova. I candidati sono chiamati a redigere un tema in materia di diritto civile, diritto penale e diritto amministrativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it