Commercio Estero News: settembre 2007

Commercio Estero News: settembre 2007

Newsletter

Versione PDF del documento

IMPORTAZIONE  ED ESPORTAZIONE  DI  PRODOTTI  AGRICOLI
Con Regolamento
CE n. 873/2007, in vigore dal 1° agosto 2007 ma applicabile con effetto
retroattivo dal 1° gennaio 2007, la Commissione CE ha apportato diverse
modifiche al Regolamento CE n. 1913/2006 (REGIME B 129), concernente le
modalita’ di applicazione del regime agromonetario dell’ euro nel
settore agricolo, tenuto conto di diversi errori di carattere
redazionale riscontrati nel testo pubblicato nella G.U. dell’ Unione
Europea.

Con Comunicazione in G.U.U.E. n. 2007/C 172, la Commissione
CE ha aggiornato l’ elenco degli uffici doganali comunitari abilitati
all’immissione in libera pratica dei prodotti disciplinati dal
Regolamento CE n. 1635/2006 (REGIME F 365), relativo ai controlli sulla
contaminazione radioattiva di taluni prodotti agricoli d’ importazione,
originari dei Paesi terzi e destinati all’ alimentazione umana, a suo
tempo adottato in seguito all’ incidente alla centrale nucleare di
Cernobil. Per l’ Italia, restano confermate le competenze degli Uffici
di Sanita’ di Trieste, Torino/Caselle, Fiumicino, Venezia, Genova,
Livorno, Ancona, Brindisi, Varese/Malpensa, Bologna/Panigale e Bari
nonche’ quelle del Posto d’ ispezione frontaliero di Chiasso.

Con Comunicazione n. 2007/C 177, pubblicata nella G.U. dell’ Unione Europea
n. C 177/2007, la Commissione CE ha diramato il nuovo elenco delle
societa’ abilitate ad emettere i certificati attestanti lo scarico e l’
importazione dei prodotti agricoli che beneficiano di una restituzione
all’ esportazione in un Paese terzo, ai sensi dell’ articolo 16 del
Regolamento CE n. 800/1999 (REGIME B 129). Per l’ Italia, risultano
abilitate: Viglienzone Adriatica, SGS Italia e Bossi & C.

SOSTANZE DANNOSE  PER  L’  OZONO
Con due Comunicazioni, n. 2007/C 164/08 e n.
2007/C 164/09, pubblicate nella G.U. dell’ Unione Europea n. C
164/2007, la Commissione CE ha stabilito, a norma del Regolamento CE n.
2037/2000 (REGIME F 457), le modalità procedurali che dovranno essere
osservate dalle imprese comunitarie che intendono importare ed
esportare, nel corso del 2008, taluni prodotti chimici
(clorofluorocarburi, halon, tricloroetano, ecc.) ritenuti dannosi per
lo strato di ozono.

Con Regolamento CE n. 899/2007, la Commissione CE
ha integralmente modificato l’ Allegato IV del Regolamento CE n.
2037/2000 (REGIME F 457), sulle sostanze che riducono lo strato di
ozono, per tener conto delle modifiche apportate ai codici della
nomenclatura combinata (N.C.) dalla versione 2007 del Regolamento CEE
n. 2658/87, relativo alla Tariffa doganale comune, mentre con Decisione
2007/540/CE e’ stato modificato l’ Allegato VII dello stesso
Regolamento CE n. 2037/2000 per quanto concerne l’ uso di halon 2402 in
Bulgaria.

DISPOSIZIONI  VALUTARIE  ANTITERRORISMO
Con Decreto
legislativo 22 giugno 2007, n. 109 (LEGISLAZIONE D 300-193), in vigore
dal 10 agosto 2007, sono state adottate nuove misure per prevenire l’
uso del sistema finanziario a scopo di finanziamento del terrorismo
internazionale.
In tal senso, le disposizioni in questione modificano
ed integrano, tra l’altro, la Legge 5 luglio 1991, n. 197 (LEGISLAZIONE
A 99), concernente limitazioni all’uso del contante e dei titoli al
portatore per prevenire l’utilizzazione del sistema finanziario a scopo
di riciclaggio dei capitali, la Legge 14 dicembre 2001, n. 431
(LEGISLAZIONE D 300-97), riguardante il contrasto del finanziamento del
terrorismo internazionale, il Testo Unico delle leggi in materia
bancaria e creditizia (LEGISLAZIONE CC 141) nonche’ il Decreto
legislativo 20 febbraio 2004, n. 56 (LEGISLAZIONE A 130-47), in materia
antiriciclaggio.
PROMOZIONE  DELLE  ESPORTAZIONI
Con Decreto 10 agosto
2007 (LEGISLAZIONE CC 112), il Ministero del Commercio Internazionale
ha divulgato le modalita’ procedurali e la modulistica per l’
applicazione, nell’ anno 2008, della Legge 29 ottobre 1954, n. 1083,
che prevede la concessione di contributi finanziari ad Istituti, Enti e
Associazioni per attivita’ promozionali in favore delle esportazioni
nazionali.

FINANZIAMENTO  CREDITI  EXPORT
Con Circolare n. 4/2007
(LEGISLAZIONE C 70) la Societa’ per le Imprese all’ Estero, SIMEST SPA,
istituita con legge 24 aprile 1990, n. 100 (LEGISLAZIONE C 61), ha
divulgato le nuove condizioni di intervento per le operazioni di sconto
a tasso fisso da praticarsi al credito agevolato all’ esportazione,
secondo quanto previsto dal Decreto legislativo n. 143/98
(LEGISLAZIONE C 31).
I relativi “minimum premium rate”, stabiliti in
detta Circolare sulla base dei tassi di attualizzazione semestrali
OCSE, saranno applicati alle operazioni di sconto relativamente agli
impegni assunti nel periodo compreso dal 15 luglio 2007 al 14 gennaio
2008.

ADESIONE  ALL’ EURO  DI  CIPRO  E  MALTA
Con due Decisioni, n.
2007/503/CE e n. 2007/504/CE (LEGISLAZIONE D 300-189 e D 300-191), in
vigore dal 1° gennaio 2008, il Consiglio UE ha deliberato che Cipro e
Malta soddisfano le condizioni necessarie per l’ adozione della moneta
unica, e, pertanto, a partire da tale data parteciperanno a pieno
titolo al sistema dell’ euro.

RELAZIONI  CON  LA  LIBERIA
Con
Regolamento CE n. 866/2007, il Consiglio UE ha modificato, con effetto
retroattivamente fissato a decorrere dal 21 dicembre 2006, il
Regolamento CE n. 234/2004 (REGIME APP. B 761), istitutivo di sanzioni
economiche nei confronti della Liberia, modificando, in particolare,
gli articoli 3 e 4 del Regolamento stesso, istituendo l’ articolo 8 bis
e fornendo l’ elenco aggiornato della Autorita’ nazionali incaricate
della relativa attuazione.

copyright © 2007 edizioni ece roma
Per
qualsiasi problema concernente la presente news letter contattare:
EDITRICE  COMMERCIO  ESTERO – ROMA – tel/fax 06 8639 9898 (r.a.)
www.
commercioestero.it             edicomes@tin.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it