COMMERCIO ESTERO NEWS: OTTOBRE 2007 A cura dell' Editrice Commercio Estero - Roma (www.commercioestero.it)

COMMERCIO ESTERO NEWS: OTTOBRE 2007 A cura dell’ Editrice Commercio Estero – Roma (www.commercioestero.it)

Newsletter

Versione PDF del documento

I riferimenti entro parentesi rinviano alle corrispondenti pubblicazioni della stessa casa editrice

FLORA  E  FAUNA  MINACCIATE  DI  ESTINZIONE
Con Regolamento CE n.
1037/2007 (REGIME F 296-2), la Commissione CE ha approvato il nuovo
elenco delle specie di flora e fauna la cui introduzione nella
Comunita’, benche’ autorizzata dalla regolamentazione internazionale,
e’ sospesa ad ulteriore tutela delle specie minacciate di estinzione
protette dalla Convenzione di Washington (CITES), recepita nell’
ordinamento giuridico comunitario con Regolamento CE n. 338/97 (REGIME
F 265).
Il nuovo Regolamento sostituisce il Regolamento CE n. 349/2003,
precedentemente applicato ed ora abrogato.

POLITICA  AGRICOLA  COMUNE
Con Comunicazione n. 2007/C 217 del 15 settembre 2007, la Commissione
CE ha pubblicato l’ elenco aggiornato delle Autorita’ competenti dei 27
Stati membri UE, incaricate dell’ attuazione del Regolamento CE n.
1291/2000 (REGIME B 101), che stabilisce modalita’ comuni di
applicazione del regime dei titoli di importazione, di esportazione e
fissazione anticipata relativi ai prodotti agricoli.
Per l’ Italia,
resta confermata la competenza del Ministero del Commercio
Internazionale relativamente al rilascio dei titoli di importazione e
di esportazione nonche’ quella dell’ Agenzia delle Dogane (Servizio
Autonomo Interventi Settore Agricolo) per quanto concerne sia la
riscossione dei dazi e dei prelievi agricoli, sia il pagamento delle
restituzioni.

RESTITUZIONI  ALL’ ESPORTAZIONE
Con Regolamento CE n.
1001/2006, applicabile dal 3 settembre 2007, la Commissione CE, al fine
di semplificare le procedure sia per gli esportatori sia per gli Stati
membri, ha stabilito nuove modalita’ per i controlli concernenti il
regime delle restituzioni all’ esportazione per tutti i prodotti
agricoli beneficiari (cereali, carni, formaggi, ortofrutticoli, vini,
trasformati, ecc.).
In tale contesto, e’ stata opportunamente
modificata la vigente regolamentazione comunitaria in materia di
politica agricola comune, e, in particolare, il Regolamento CE n.
800/1999 (REGIME B 129), recante modalità di applicazione del regime
delle restituzioni all’ esportazione per i prodotti agricoli.

IMPOSTA
SUL  VALORE  AGGIUNTO
La Gazzetta Ufficiale dell’ Unione Europea n. L
252 del 27 settembre 2007, pubblica una rettifica alla Decisione
2007/441/CE (M. UNICO 82-6) del 18 giugno 2007, con cui la Commissione
CE ha autorizzato la Repubblica Italiana ad applicare una tassazione
specifica relativamente alle spese concernenti veicoli a motore non
interamente utilizzati a fini professionali, in deroga alle vigenti
disposizioni comunitarie in materia di armonizzazione delle
legislazioni degli Stati membri sull’ IVA (Direttiva 2006/313/CE,
pubblicata in M. UNICO 21).

PAGAMENTO  DIFFERITO  DEI  DIRITTI
DOGANALI
E’ stato fissato al 3,514 % il saggio annuo di interesse che
sara’ applicato nel corso del secondo semestre 2007 per il pagamento
differito dei diritti doganali, ai sensi dell’ articolo 79 del Testo
Unico delle disposizioni legislative in materia doganale, approvato con
D.P.R. 23 gennaio 1973, n. 43 (TARIFFA P 34).
Lo ha stabilito il
Ministro dell’ Economia e delle Finanze con Decreto 31 luglio 2007
(applicabile dal 13 luglio 2007 al 12 gennaio 2008), pubblicato nella G.
U. n. 211 dell’ 11 settembre 2007, che ha sostituito il tasso del 3,158
%, precedentemente applicato sulla base del Decreto 31 gennaio 2007.
RELAZIONI  CON  L’ IRAN
Con avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
dell’ Unione Europea n. L 252 del 27 settembre 2007, la Commissione CE
ha rettificato la Posizione Comune 2007/140 del 27 febbraio 2007
(REGIME APP. C 208), con cui il Consiglio UE, in applicazione della
Risoluzione 1737 (2006) del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite,
ha adottato misure restrittive nei confronti dell’ Iran, al fine di
contrastare le locali attivita’ nucleari, sensibili in termini di
proliferazione delle armi di distruzione di massa.
In particolare, è
stato precisato che il divieto di fornire formazione specialistica
concernente discipline che potrebbero contribuire alle attivita’
nucleari sensibili si applica anche nel territorio comunitario e non
solamente in Iran.

CONGELAMENTO  DEI  CAPITALI  TALIBANI
Con
Regolamento CE n. 1104/2007 del 25 settembre 2007, la Commissione CE ha
modificato l’ Allegato I del Regolamento CE n. 881/2002 (LEGISLAZIONE D
300-102), concernente misure restrittive nei confronti di determinate
persone ed entita’ associate ai talibani afghani.
In particolare, si
segnala l’ aggiornamento dell’ elenco delle imprese e dei soggetti
ritenuti contigui ad Osama Bin Laden, nei confronti dei quali si
applica il congelamento delle risorse finanziarie detenute all’
estero.

copyright © 2007 edizioni ece roma
Per qualsiasi problema
concernente la presente news letter contattare:
EDITRICE  COMMERCIO
ESTERO – ROMA – tel/fax 06 8639 9898 (r.a.)
www.commercioestero.it            
edicomes@tin.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it