COMMERCIO ESTERO NEWS: NOVEMBRE 2006 A cura dell’ Editrice Commercio Estero – Roma (www. commercioestero.it) I riferimenti entro parentesi rinviano alle corrispondenti pubblicazioni della stessa casa editrice

di , Array

FLORA  E  FAUNA  MINACCIATE  DI  ESTINZIONE
Con Comunicato n. 133233 dell’ 11 ottobre 2006, il Ministero del Commercio Internazionale ha
reso noto che la competente Commissione Scientifica istituita presso il Ministero dell’ Ambiente ha sospeso il ricorso alla cosiddetta
“procedura semplificata” relativamente al rilascio delle autorizzazioni agli scambi con l’ estero riguardanti il Regolamento CE
n. 338/97

(REGIME F 265), relativo alla protezione di specie di flora e fauna selvatiche mediante il controllo del loro commercio, con il
quale e’ stata recepita nell’ ordinamento giuridico comunitario la Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie in
via di estinzione, altrimenti detta CITES.

IMPORTAZIONE  DI  PRODOTTI  ITTICI  DAL  BRASILE
Con Decisione 2006/698/CE del 16 ottobre 2006, la Commissione CE, sulla scorta della vigente regolamentazione sanitaria
comunitaria (REGIME, PARTE F), ha adottato misure d’ emergenza applicabili ai prodotti della pesca importati dal Brasile, stabilendo
che i prodotti ittici delle famiglie Scombridae, Clupeidae, Engraulidae, Coryfenidae, Pomatomidae e Scombresosidae, potranno essere
importati nella Comunita’ solamente previo un esame analitico per l’ istamina.
Dette prescrizioni si applicheranno sino al 31 dicembre 2006, salvo eventuali proroghe.

IMPORTAZIONE  DI  POLLAME  E  VOLATILI  DALLA  ROMANIA
Con Decisione 2006/689/CE del 3 ottobre 2006, la Commissione CE, in base alla vigente regolamentazione veterinaria
comunitaria (REGIME, parte F), ha modificato l’ allegato della Decisione 2005/710/CE, con cui era stata disposta la sospensione delle
importazioni di carni fresche di pollame e di selvaggina, di preparazioni di carni, di uova e di trofei di caccia provenienti dalla Romania, ampliando considerevolmente le possibilita’ di importazione, visto che dal giugno 2006 non sono piu’ stati rilevati focolai di
influenza aviaria in detto Paese.

ACCISE
La Gazzetta Ufficiale n. 230 del 3 ottobre 2006 pubblica la Circolare dell’ Agenzia delle Dogane 15 settembre 2006, n. 33, con cui con cui sono state impartire direttive in merito alla riduzione al 30 % delle accise (vale a dire le imposte di fabbricazione applicate sia sul piano interno sia nei confronti dei prodotti di importazione) per l’ impiego di oli minerali per la produzione di forza motrice con motori fissi, in stabilimenti
industriali, agricoli, laboratori e cantieri, ai sensi del Testo Unico sulle accise adottato con Decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504
(M. UNICO 253).

CODICE  DOGANALE  COMUNITARIO
Con Comunicazione in data 6 ottobre 2006, l’ Agenzia delle Dogane ha confermato che a partire dal mese di novembre 2006 viene reso disponibile il secondo lotto di modifiche riguardanti le nuove modalità di compilazione del Documento Amministrativo Unico (DAU), a suo tempo approvate con Regolamento CE n. 2286/2003, modificativo del Regolamento CEE n. 2454/93 (MERCATO UNICO 845), concernente le Disposizioni di applicazione del Codice doganale comunitario.
Le nuove modalita’ di compilazione riguardano, oltre che le dichiarazioni presentate per via telematica (Electronic Data Interchange, EDI), anche la presentazione su floppy disk e su supporto cartaceo e, nel rispetto delle scadenze comunitarie, diverranno operative in ambiente reale dal 1° gennaio 2007 e riguarderanno le dichiarazioni presentate a partire da tale data, anche se riferite ad operazioni compiute in periodi precedenti
(ad esempio dichiarazioni complementari nell’ ambito di procedure di domiciliazione).

CONGELAMENTO  DEI  CAPITALI  JUGOSLAVI
Con Posizione Comune 2006/671/PESC del 5 ottobre 2006, il Consiglio UE ha prorogato
sino al 10 ottobre 2007 l’ operativita’ della Posizione Comune 2004/694/PESC, base giuridica del Regolamento CE n. 1763/2004
(LEGISLAZIONE D 300-129), con cui erano state istituite misure restrittive a sostegno delle attivita’ del Tribunale penale
internazionale per l’ ex Jugoslavia, in particolare tramite il congelamento dei fondi detenuti all’ estero da parte di tutte le persone incriminate per crimini di guerra.

DISPOSIZIONI  VALUTARIE
Con Comunicato in data 13 ottobre 2006, l’ Ufficio Italiano dei Cambi ha reso noto che, in relazione alla svalutazione ed all’ eliminazione di
tre zero finali dalla quotazione del Dollaro Zimbabwe, avvenuta il 1°  Agosto 2006, l’ International Organization for Standardization
(ISO) ha inizialmente emesso un nuovo codice “ZWN, cod. UIC: 273” per la predetta valuta, salvo poi segnalare la non validità di questo codice con decorrenza 30 settembre 2006.
In tale contesto, e’ stato quindi precisato che l’ unico codice valido per il futuro, per ogni
tipo di segnalazione relativa al Dollaro Zimbabwe, e’ da ritenersi “ZWD, cod. UIC: 051”, introdotto nella Tabella “Valute” (LEGISLAZIONE
B 4-63/71), gestita dallo stesso Ufficio Italiano dei Cambi ai fini delle
segnalazioni statistiche di Matrice Valutaria e di Comunicazione Valutaria Statistica (CVS), di cui alle Istruzioni UIC
n. R.V. 1998/1
(LEGISLAZIONE B 4-7).

CAMPAGNA  ABBONAMENTI  2007 L’ Editrice Commercio Estero informa di aver avviato la “Campagna abbonamenti 2007”
relativamente alle proprie pubblicazioni a fogli mobili di aggiornamento che da oltre trent’ anni costituiscono un
importante, e spesso indispensabile, strumento professionale per tutti gli operatori
con l’ estero. In particolare, viene precisato che a tutti i nuovi Abbonati verrà riconosciuto un eccezionale sconto pari
al 30 % del prezzo di copertina che potrà consentire un risparmio complessivo fino a 189 EURO.Ulteriori e piu’ dettagliate informazioni
sono disponibili al sito “www.commercioestero.it”

copyright ©
2006 edizioni ece
roma
Per qualsiasi problema concernente la presente
news letter
contattare:
EDITRICE  COMMERCIO  ESTERO – ROMA – tel/fax
06.58.20.10.61
(r.a.)
www.commercioestero.it             edicomes@tin.
it

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!