Codice di comportamento dei dipendenti: il Ministero del Lavoro apre una consultazione pubblica

Codice di comportamento dei dipendenti: il Ministero del Lavoro apre una consultazione pubblica

Redazione

Versione PDF del documento

Biancamaria Consales

Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, in attesa della definizione del  codice di comportamento dei dipendenti, da adottarsi ai sensi dell’art. 1, comma 2, del D.P.R. 62/2013, ha predisposto uno schema di codice di comportamento ad uso degli ispettori del lavoro, con lo scopo di dare un tempestivo segnale di risposta all’esigenza di rafforzamento di tutti quegli  strumenti che, nel garantire trasparenza e integrità all’azione amministrativa, contribuiscono a migliorare la qualità dei servizi offerti ai cittadini. 

I principi di comportamento dettati nel codice in oggetto vanno ad integrare i doveri minimi di diligenza, lealtà, imparzialità e buona condotta già contenuti nel codice di comportamento dei dipendenti pubblici.

I punti su cui si articola il codice di comportamento riguardano essenzialmente l’attività propedeutica agli accertamenti, l’accesso ispettivo  e le modalità di accertamento, la verbalizzazione ed il rapporto ed, infine, i profili deontologici.

Lo schema di codice  è  pubblicato  al  fine di avviare una consultazione pubblica in ordine ai contenuti dello stesso, con particolare riferimento a quelli relativi ai profili deontologici del personale ispettivo di questa Amministrazione. Al riguardo, ciascun soggetto interessato potrà far pervenire all’indirizzo di posta elettronica divIsegrgen@lavoro.gov.it  entro e non oltre il 28 ottobre 2013 le proprie indicazioni  e i propri suggerimenti. I risultati della consultazione saranno valutati in sede di stesura definitiva del documento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it