CIGS, nuovi chiarimenti in un interpello del Welfare

di Redazione

Lilla Laperuta

Il Ministero del Lavoro, in risposta all’Interpello n. 29 del 19 ottobre 2012, ha risposto all’istanza presentata da Confcommercio Imprese per l’Italia ove si chiedevano chiarimenti in ordine alla possibilità di accedere alla procedura di mobilità per le aziende commerciali nelle quali, durante il periodo di cassa integrazione straordinaria (CIGS) precedentemente concessa, venga meno il rispetto del requisito dimensionale (almeno 50 dipendenti).

Nel citato interpello si chiarisce che il requisito dimensionale è richiesto solo al momento della richiesta di ammissione all’intervento straordinario di integrazione salariale e, pertanto, l’impresa potrà avviare la procedura di mobilità anche qualora il livello occupazionale sia sceso sotto il limite dimensionale durante il periodo di CIGS.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!