Certificazione dei crediti della pubblica amministrazione: il Tesoro apre un indirizzo mail dedicato alle aziende

di Redazione

Biancamaria Consales

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha attivato un servizio di help desk dedicato alle aziende che ricercano informazioni sul processo di certificazione dei crediti commerciali verso le pubbliche amministrazioni. Le richieste di informazioni potranno essere inviate all’indirizzo certificazionecrediti@tesoro.it. Il processo di certificazione dei crediti, attivato con D.M. 22 maggio 2012 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 21 giugno 2012, n. 143), non prevede una scadenza per la presentazione delle domande e permette alle aziende che ne fanno richiesta di conseguire in tempi determinati per legge un titolo che dia certezza, liquidità ed esigibilità al proprio credito.

Una volta conseguita la certificazione l’azienda potrà utilizzarla per:

1. compensare debiti iscritti a ruolo alla data del 30 aprile 2012 per tributi erariali, regionali o locali, ma anche per quelli nei confronti di INPS o INAIL;

2. per ottenere un’anticipazione bancaria, eventualmente anche assistita dalla garanzia del Fondo Centrale di Garanzia;

3. per cedere il proprio credito sia pro-soluto che pro-solvendo.

Il processo di certificazione è da intendersi procedura parallela a quella attivata con altro provvedimento del 22 maggio 2012, pubblicato sulla medesima Gazzetta Ufficiale, concernente la possibilità di estinguere il credito attraverso Titoli di Stato, che invece prevedeva una scadenza recentemente prorogata. La certificazione può essere chiesta nei confronti delle Amministrazioni statali e degli enti pubblici nazionali, nonché nei confronti degli enti locali, delle Regioni e degli enti del Servizio Sanitario nazionale. I decreti con i moduli per inoltrare la domanda di certificazione e le FAQ si trovano su http://certificazionecrediti.mef.gov.it.

 

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!