Procedure comparative, comunicazione rinnovo della valutazione
Home » News » Focus

Avvio del procedimento e rivalutazione nelle procedure comparative universitarie

Alessandro Biamonte Referente Area Diritto Amministrativo

Qui la sentenza: Consiglio di Stato - VI sez. - sentenza n. 4122 del 4-07-2018

Versione PDF del documento

Costituisce fondamento per la sussistenza di interesse non solo morale (peraltro di per sé pacificamente sufficiente a sostenere l’interesse alla decisione) l’impugnativa degli atti di nomina di un soggetto diverso dal ricorrente, all’esito del quale infatti emergere l’interesse al rifacimento della procedura.

La previa comunicazione di avvio del procedimento imposta dall’art. 7 l. n. 241 del 1990 rappresenta un principio di carattere generale dell’azione amministrativa (Consiglio di Stato sez. VI 20 settembre 2012 n. 4997), diretto a garantire l’instaurazione di un contraddittorio procedimentale tra le parti interessate in relazione a tutti gli aspetti che assumeranno rilievo ai fini della decisione finale, per la salvaguardia del buon andamento e della trasparenza dell’Amministrazione, anche in un’ottica deflattiva del contenzioso.

In un tale contesto appare evidente che il rinnovo della valutazione, conseguente alla rinuncia del candidato vincitore, non può che essere portata a debita conoscenza di tutti i soggetti interessati e soggetti alla rivalutazione stessa. Pertanto il rispetto di un principio dettato a garanzia della partecipazione del privato convolto dal procedimento amministrativo non può intendersi superato dalla sostanziale conferma di una valutazione, in quanto la riapertura dell’iter e la rivalutazione dei titoli prodotti impone, specie laddove frutto del potere ampiamente discrezionale quale è quello di autotutela – a maggior ragione laddove utilizzato in merito all’esercizio di un’attività di valutazione comparativa parimenti connotata da un elevato tasso di discrezionalità anche tecnica – il coinvolgimento di tutti i soggetti sia potenzialmente che concretamente coinvolti.

Volume consigliato

La legge 241/90 commentata con la giurisprudenza

La legge 241/90 commentata con la giurisprudenza

Serafina Frazzingaro - Giuseppe Raffaele Macrì - Pierluigi Rotili, 2018, Maggioli Editore

A distanza di meno di un anno dall’ultimo intervento normativo sul- la legge 241/1990, il legislatore è nuovamente intervenuto con il D.Lgs. 16 giugno 2017, n. 104, che, attuando la direttiva comunitaria in tema di valutazione di impatto ambientale, ha reso necessaria una modifica...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it