Asl mette in quarantena tutta la squadra dell’Udinese Calcio. TAR sospende l’ordinanza

di Redazione
PDF

Qui la sentenza: TAR Friuli Venezia Giulia - decreto n. 1 del 08-01-2022

Recentissimo il caso dell’Udinese Calcio che si è visto sospendere dall’Asl la partecipazione alle gare di campionato previste per il 6 e il 9 gennaio 2022 per il verificarsi di 11 casi di positività al Covid. Il TAR Friuli Venezia Giulia, con decreto 8 gennaio 2022 n. 1, ha disposto la sospensione del provvedimento dell’Asl.

Le motivazioni

Nel caso in esame, con il provvedimento Asl, il divieto di esercitare sport di squadra è stato applicato a tutti gli atleti, e cioè sia per quelli sottoposti al regime di autosorveglianza, sia per quelli eventualmente sottoposti a quarantena. In questo modo è stata violata la circolare del Ministero della Salute del 18 giugno 2020 la quale ha previsto, con specifico riferimento alle attività sportive, che, nel caso di quarantena dell’intero “Gruppo Squadra” per la accertata positività di uno o più componenti dello stesso, l’intero gruppo possa essere posto “in bolla” e possano così svolgersi gli allenamenti e le partite dei campionati professionistici, previa effettuazione di test nel giorno della gara.
Inoltre, la Società Udinese Calcio rilevava che il 23 dicembre 2021 aveva vaccinato con la terza dose tutta la squadra.

La decisione

Il TAR con decreto 8 gennaio 2022 n. 1 ha disposto la sospensione del provvedimento dell’Asl.
Il Tar rileva che non sussiste un pericolo di danno alla salute pubblica se viene consentito alla squadra di “mettersi in bolla”, come stabilito nella circolare del Ministero della salute 18 giugno 2020, e ritiene che il divieto di esercitare sport di squadra dal 5 al 9 gennaio 2022 determina un pregiudizio grave ed immediato, collegato al rinvio delle gare di campionato in calendario fino al 9 gennaio 2022.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!