Anche sul secondo, pena l'escussione della provvisoria, grava l'onere del possesso dei requisiti speciali (Cons.di Stato N.01959/2012)

Anche sul secondo, pena l’escussione della provvisoria, grava l’onere del possesso dei requisiti speciali (Cons.di Stato N.01959/2012)

di Lazzini Sonia

Qui la sentenza: Anche sul secondo, pena l'escussione della provvisoria, grava l'onere del possesso dei requisiti speciali (Cons.di Stato N.01959/2012)

Versione PDF del documento

Possibile escussione della provvisoria anche nei confronti del secondo classificato per mancata dimostrazione del reale possesso dei requisiti di ordine speciale

Come posto in rilievo dal primo giudice la soc. Nuova Croce Ricorrente non ha dato riscontro alla nota dell’ Azienda U.S.L. RM B con la quale, una volta concluso il procedimento di gara, era stata formulata richiesta, ai sensi dell’art. 48, comma secondo, del d.lgs. n. 163 del 2006, di produrre, nella qualità di seconda classificata, la documentazione comprovante il possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa previsti dal bando

Detto inadempimento, ai sensi del primo comma del menzionato art. 48, espone il concorrente all’esclusione della gara, all’escussione della relativa cauzione provvisoria ed alla segnalazione del fatto all’Autorità per i contratti pubblici.

Il comportamento del concorrente dopo la conclusione della gara rivela un’evidente acquiescenza all’esito negativo della stessa. Il T.A.R. ha, quindi, correttamente dichiarato il difetto di un interesse attuale e concreto alla contestazione dell’atto di aggiudicazione per il lotto 1 del servizio di trasporto materiali biologici e di stupefacenti in favore della soc. Controinteressata.

L’appello va, quindi, respinto in parte de qua.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto della settimana 
in una pratica email  direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alla newsletter!