Amministrazione di sostegno: lo strumento principale di tutela dei soggetti incapaci - l'interdizione come extrema ratio

Amministrazione di sostegno: lo strumento principale di tutela dei soggetti incapaci – l’interdizione come extrema ratio

sentenza

Versione PDF del documento

Si riduce l’ambito di applicazione dell’interdizione a seguito dell’entrata in vigore della legge n. 6/2004 che, oltre ad introdurre la figura dell’amministratore di sostegno, ha rivoluzionato la disciplina dell’intero titolo XII del codice civile, ponendolo in linea con la ratio della norma che ? da individuarsi nell’esigenza di protezione delle persone disabili e non pi? nelle misure da adottare in ordine alle infermit? mentali.

Il decreto del giudice monocratico del Tribunale di Salerno, Sezione distaccata di Cava dei Tirreni, si pone nel solco di un’interpretazione innovativa, ispirata appunto alla ratio del Legislatore del 2004, che sembra intendere l’amministrazione di sostegno quale perno degli strumenti di protezione dei soggetti deboli, relegando l’interdizione e l’inabilitazione a rimedi residuali cui ricorrere solo nel caso di inidoneit? dell’amministrazione al suo scopo di tutela.
Seguendo questa linea logica, con motivazione puntuale e coerente, il Giudice ha concesso l’amministrazione di sostegno a un soggetto totalmente incapace di provvedere ai propri interessi.
(a cura di Avv. Antonino di Somma)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it