Società in perdita sistematica, chiarimenti delle Entrate

Società in perdita sistematica, chiarimenti delle Entrate

Redazione

Versione PDF del documento

Lilla Laperuta

Nella risoluzione 16 ottobre 2013, n. 68, l’Agenzia delle Entrate ha risolto una questione interpretativa riguardante la disciplina delle società in perdita sistematica.

In particolare, le perplessità da più parti sollevate ruotavano intorno alla possibilità di far rientrare nelle cause di disapplicazione automatica la modalità di rateizzazione, nel termine massimo di cinque anni, in quote costanti, delle plusvalenze realizzate a seguito di cessione di beni strumentali detenuti da almeno tre anni.

L’Amministrazione finanziaria ha chiarito che presenti tali circostanze è possibile disapplicare automaticamente la disciplina delle società in perdita sistematica (senza quindi necessità di presentare istanza di disapplicazione), a condizione che il risultato di periodo di riferimento venga determinato:

a) per il periodo d’imposta in cui viene realizzata la plusvalenza, incrementando il risultato fiscale di periodo dell’importo pari alle quote di plusvalenza rinviate agli esercizi successivi;

b) per i periodi di imposta successivi, rispetto ai quali è stato operato il rinvio della tassazione, riducendo il risultato fiscale di periodo dell’importo corrispondente alla variazione in aumento effettuata in dichiarazione, in relazione alla quota di plusvalenza rinviata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it