La comprovata permanenza della lavoratrice presso il domicilio dei datori di lavoro non è sufficiente a provare l'esistenza di un rapporto di lavoro domestico (Cass. n. 22399/2013) - Diritto.it


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it