Rassegna stampa di settembre

Rassegna stampa di settembre

notizie beni culturali

Versione PDF del documento

  • PIU’ PERSONALE NEI MUSEI CAMPANI
La carenza di personale all’interno delle strutture museali della Campania è stato il tema di cui si è discusso maggiormente nel corso dell’incontro svoltosi lunedi 25 settembre all’interno del Museo di Capodimonte tra il ministro Francesco Rutelli ed i sovrintendenti ed alcuni funzionari dei musei. La carenza di personale di fronte all’enorme aumento di funzioni che vengono assicurate dagli uffici del Ministero insieme alla grande crescita di spazi disponibili per il pubblico sono i problemi da superare nel futuro immediato. 
 
  • TORNANO IN ITALIA 13 OPERE DA BOSTON
Il ritorno in Italia di tredici pregevoli opere di arte antica, trafugate in passato e poi vendute sul mercato estero, sono state trasferite a Roma dal Museum of Fine Arts di Boston è il primo frutto dell’accordo siglato fra il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Museo di Boston, e rappresenta un significativo passo avanti nella lotta ai traffici illeciti di opere d’arte. Le opere saranno esposte al pubblico al Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo alle Terme, dal 10 ottobre 2006 per una settimana, prima di essere ricollocate nei musei dei territori di origine.
L’accordo firmato dalle due parti prevede l’impegno del Governo Italiano a concedere prestiti di importanti opere d’arte al MFA per alcuni particolari programmi espositivi. Inoltre include una nuova procedura secondo la quale il MFA e l’Italia instaurano uno scambio di informazioni costante riguardo le future acquisizioni del Museo di opere archeologiche provenienti dall’Italia. Infine, prevede la creazione di borse di studio, scambi di know-how riguardo la conservazione delle opere d’arte, le procedure di indagini per il recupero delle stesse e, come già detto, la pianificazione di un programma espositivo.
 
 
  • NUOVE RISORSE PER IL SETTORE CINEMA
Rutelli parla di impulso parlamentare che riordini il settore cinematografico e lo renda più efficiente riassumendo in due punti principali le sue proposte: provvedimenti ponte e varo di una legge organica sul cinema che sia, appunto, di iniziativa parlamentare, sottolineando poi che il prelievo nel settore deve avvenire tenendo conto dell’intera filiera. Il ministro ha poi ribadito l’esigenza di modificare la Legge Urbani, in particolare per quel che riguarda il "reference system", oltre che di cambiare i criteri dei prestiti per rendere le procedure più scorrevoli. Tra gli argomenti toccati anche il problema della pirateria e la tutela del diritto d’autore, l’importanza di un dialogo costante sull’aspetto tecnologico con il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni e la volontà di difendere il cinema italiano ed europeo, in particolare nella figura dell’imprenditore indipendente o "puro",con sostegni selettivi per promuovere il cinema giovane, le opere prime e le circa 800 sale d’essai.
 
 
  • AUTONOMIA DELL’OPIFICIO PIETRE DURE
La Commissione Cultura del Consiglio regionale della Toscana ha approvato una proposta di risoluzione in favore dell’autonomia dell’Opificio delle Pietre dure. Il documento impegna il presidente della Giunta regionale a prendere immediati contatti con il ministro dei Beni culturali per richiedere il ”sostegno al mantenimento dell’autonomia dell’Opificio, condizionata alla conservazione della qualifica dirigenziale per il capo dell’Istituto, auspicando per il futuro l’estensione anche all’Opificio dell’autonomia contabile ed amministrativa di cui già usufruisce l’Istituto Centrale del Restauro”.
 
 
 
  • NUOVA LEGGE SUI BENI CULTURALI IN SARDEGNA
 la Sardegna si è dotata di una legge per la tutela, la valorizzazione, la fruizione del suo straordinario patrimonio culturale, che comprende il settore di musei, biblioteche e archivi, e ancora i parchi archeologici e gli ecomusei. Un testo normativo che, d’intesa con lo Stato, permetterà alla Regione di esercitare maggiori funzioni e competenze in questa materia, che ha un valore strategico per i progetti di rilancio dell’Isola.
 
 
  • CORSO DI FORMAZIONE PER RESTAURATORI AFGHANI
Con la convenzione, firmata il 18 agosto scorso, tra il Ministero per gli Affari Esteri – Direzione Generale per la promozione e la cooperazione culturale e il Ministero per i Beni e le Attivita’ culturali – Istituto Centrale per il Restauro, crea una continuazione delle convenzioni avute nel 2004 presso il National Museum of Afghanistan di Kabul e nel 2005 presso l’I.C.R. a Roma, è partito il terzo corso di formazione per restauratori afgani, che si concluderà il 3 novembre il corso di Formazione di base per operatori afghani nel campo del Restauro di manufatti mobili (affreschi e stucchi) e avra’ come luoghi di attivita’ i laboratori dell’ICR a Roma e il laboratorio di restauro del Museo Nazionale della Siritide a Poliporo (Matera).
 
 
  • LE GIORNATE DEL PATRIMONIO
”Un patrimonio venuto da lontano” e’ il titolo dell’undicesima edizione delle Giornate Europee per il Patrimonio svoltisi sabato 23 e domenica 24 settembre. Due giornate speciali in cui all’apertura gratuita di musei e siti archeologici dello Stato si sono aggiunte la possibilità offerta da molti comuni ed enti autonomi e si contano decine di iniziative sotto il segno della cultura, del rispetto della diversita’, di una grande manifestazione internazionale a cui aderiscono quasi 50 paesi dell’area europea. Le giornate europee del patrimonio sono state istituite ufficialmente nel 1991 dal Consiglio d’Europa con il sostegno dell’Unione Europea, Il numero dei paesi partecipanti e’ passato dai 7 del 1991, ai 48 del 2005, con 20 milioni di presenze e 31.000 monumenti visitabili.
 
 
  • BENI CULTURALI: IL MINISTRO RUTELLI ALL’ARCHIVIO DI STATO
Roma, 21 set. (Adnkronos/Adnkronos Cultura) – A dieci giorni dall’approvazione della Legge Finanziaria, il ministro per i Beni e le Attivita’ Culturali Francesco Rutelli punta i riflettori sulla questione degli archivi e delle biblioteche con la visita di questa mattina all’Archivio Centrale dello Stato. ”Fa notizia la difficolta’ di tenere aperto il Cenacolo di sera, ma non fanno notizia le difficolta’, ormai insostenibili, in cui si dibattono archivi e biblioteche”, ha dichiarato il vice presidente del Consiglio al termine della visita.
 
 
  • BENI CULTURALI IN ZONA SISMICA
Si è svolta 15 Settembre 2006 presso Castel Valer (Tn) la prima sessione del Seminario Internazionale relativo alla conservazione dei beni culturali in zona sismica, organizzata dalla HD System e da Tassello. Il seminario ha riguardato gli aspetti principali della salvaguardia dei Beni Culturali in zona sismica, con particolare riferimento alla recente pubblicazione della bozza di normativa tecnica italiana collegata con l’ordinanza P.C.M. 3274/2003 e successive modifiche ed integrazioni.
Viene sempre più richiesto di indagare ed analizzare con strumenti sempre più raffinati ed affidabili le tecniche scientifiche, maturate dopo gli eventi sismici ed il comportamento strutturale degli edifici storici per ridurre al minimo le incertezze che spesso sono la vera giustificazione di interventi altrimenti non necessari.
La scelta del “minimo intervento” con il minor impatto possibile sul valore storico e artistico dell’edificio deve ricevere ulteriore sostegno nella approfondita conoscenza delle caratteristiche dei materiali, esistenti e di nuovo apporto, e degli effetti, strutturali e non, che ogni nuovo intervento comporta sull’esistente.
 
 
  • MAPPATURA CONTRO IL DEGRADO 
Il ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alfonso Pecoraro Scanio, ha dato mandato al Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente e all’Osservatorio sui Crimini Ambientali, istituito al Ministero, ”di attivarsi per acquisire tutte le informazioni utili per realizzare una precisa mappatura delle cause che hanno portato alla condanna da parte dell’Unesco per i nostri luoghi inclusi nell’elenco dei siti patrimonio dell’Umanita”’. Il ministro lo scorso agosto ha istituito un Osservatorio sui Crimini Ambientali presso il Ministero dell’Ambiente, coinvolgendo due magistrati con una grande esperienza nella lotta alla criminalita’ in relazione ai temi ambientali, Donato Ceglie Maurizio Santoloci. Tra i compiti di Ceglie e Santoloci vi e’ proprio l’analisi della situazione dell’abusivismo nelle aree demaniali e sottoposte a particolare protezione, individuando proposte volte al superamento del problema.
 
 
  • CENSIMENTO EUROPEO DEI BEN CULTURALI
Una catalogazione del “Patrimonio dell’Europa”, che faccia da apripista a progetti comuni di valorizzazione dei beni culturali dei paesi dell’UE. L’idea ha ora l’appoggio anche di Italia e Francia, come risulta da una dichiarazione congiunta firmata in occasione dell’incontro – il primo di una serie di tre – svoltosi a Roma fra il ministro per i Beni e le Attività Culturali, Francesco Rutelli, e il ministro francese della Cultura e della Comunicazione, Renaud Donnedieu de Vabres.
Durante i colloqui si è convenuto sulla necessità di rafforzare la cooperazione fra i due Paesi, adottando adeguati strumenti di protezione, conoscenza e valorizzazione del patrimonio culturale.
Da qui l’adesione al progetto europeo che consisterà in un elenco non solo di monumenti e piazze ma anche dei luoghi legati indirettamente alla storia culturale come i caffè o le residenze degli artisti.
 
 
  • FIERA D’ARTE CONTEMPORANEA DI ROMA
Si terrà a Roma la prima fiera d’arte contemporanea dal 26 al 29 aprile del 2007. Una fiera che mira a proporre una nuova tipologia di evento fieristico alternativo. La road to contemporary art si snoderà attraverso tre eccezionali location romane: le Terme di Diocleziano, il Palazzo Venezia ed il complesso di Santo Spirito in Saxia. Strategia anche turistica per una fiera che punterà molto anche al turismo di qualità. Gli espositori e il target sarà un moderno – contemporaneo, con pochissimi e selezionatissimi giovani che si meriteranno di stare tra le migliori gallerie del mondo.
 
 
 

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto della settimana 
in una pratica email  direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alla newsletter!