Processo civile telematico: il via libera alla notifica dopo le 21

Redazione 27/09/18
Scarica PDF Stampa
Ampiamente discussa è l’ammissibilità della tempestività delle notifiche via p.e.c. eseguite dopo le ore 21 dell’ultimo giorno utile; problematica ben lungi dall’essere risolta e sulla quale ancora oggi gli interpreti e i giudici non riescono a trovare un punto di incontro stabile.

La vicenda

Nel caso de quo, la notifica dell’impugnazione era avvenuta oltre le ore 21 dell’ultimo giorno utile.
Per i giudici, la notifica può ritenersi comunque tempestiva in quanto avvenuta prima delle ore 24; la spedizione dopo le ore 21 ha determinato solo il perfezionamento della notifica, per il destinatario, alle ore 7 del giorno successivo. Ciò a dire che l’unica conseguenza di una notifica avvenuta in ritardo rispetto al limite delle 21 è che il decorso del termine a difesa per il destinatario ha origine solo il giorno successivo.

La pronuncia della Corte d’Appello di Bari

La Corte d’appello di Bari con la sentenza numero 1264/2018 ha affrontato la questione, stabilendo che: “fare operare la fictio del perfezionamento della notifica – per il destinatario – al giorno seguente e non certamente per sancire il limite orario di validità della notifica da parte del mittente“.  Secondo la Corte parrebbe irragionevole limitare nel tempo, sino alle nove di sera, gli effetti giuridici dell’attività di chi compie una notifica telematica solo per tutelare il diritto al riposo del destinatario e, quindi, una difesa oggettiva.

Sul punto, infatti, il codice di rito chiarifica che “contempera gli interessi di notificante e destinatario semplicemente scindendo gli effetti dell’attività di chi spedisce e di chi riceve”.

Secondo la Corte d’appello, solo così, è possibile dare una lettura adeguata della normativa, equilibrando la potenzialità della tecnologia e, al tempo stesso, rispettosa del diritto di difesa e della coerenza giuridica.

Volume consigliato 

Notifiche telematiche. Problemi e soluzioni

» Quali sono le fasi di notifica telematica? » La RAC è titolo idoneo di avvenuta consegna al destinatario? Quali i possibili vizi? » Che rapporto c’è tra l’invalidità della notificazione e il decorso della prescrizione? » Quando l’irritualità della notificazione di un atto a mezzo di posta elettronica certificata può comportare la nullità?  » Quando il deposito dell’atto di costituzione con modalità telematiche si ha per avvenuto? Questo pratico fascicolo risponde a queste e alle altre questioni maggiormente dibattute relative alle notifiche telematiche, tenuto conto dei più recenti orientamenti giurisprudenziali.Di taglio estremamente pratico, grazie al supporto di Formule e consigli operativi, la trattazione semplifica le procedure e chiarisce vizi e difetti delle notificazioni.Francesca Sassano Avvocato, è stata cultrice di diritto processuale penale presso l’Università degli studi di Bari. Ha svolto incarichi di do- cenza in numerosi corsi di formazione ed è legale accreditato presso enti pubblici e istituti di credito. Ha pubblicato: “La nuova disciplina sulla collaborazione di giustizia”; “Fiabe scritte da Giuristi”; “Il gratuito patrocinio”; “Le trattative prefallimentari”; “La tutela dell’incapace e l’amministrazione di sostegno”; “La tutela dei diritti della personalità”; “Manuale pratico per la protezione dell’incapace”; “Manuale pratico dell’esecuzione mobiliare e immobiliare”; “Manuale pratico delle notificazioni”; “Manuale pratico dell’amministrazione di sostegno”.Con la direzione scientifica di Nicola Graziano Soluzioni di Diritto è una collana che offre soluzioni operative per la pratica professionale o letture chiare di problematiche di attualità. Uno strumento di lavoro e di approfondimento spendibile quotidianamente. L’esposizione è lontana dalla banale ricostruzione manualistica degli istituti ovvero dalla sterile enunciazione di massime giurisprudenziali. Si giunge a dare esaustive soluzioni ai quesiti che gli operatori del diritto incontrano nella pratica attraverso l’analisi delle norme, itinerari dottrinali e giurisprudenziali e consigli operativi sul piano processuale. 

Francesca Sassano | 2018 Maggioli Editore

18.00 €  17.10 €

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento