Miur-Inps: firmato un protocollo d’intesa che incentiva borse di studio, formazione all’estero e aggiornamento di insegnanti e dirigenti

Miur-Inps: firmato un protocollo d’intesa che incentiva borse di studio, formazione all’estero e aggiornamento di insegnanti e dirigenti

di Redazione

Versione PDF del documento

Biancamaria Consales

Firmato dal Ministro Francesco Profumo e dal Presidente dell’Inps, Antonio Mastropasqua, il Protocollo d’Intesa Miur-Inps, che si pone l’obiettivo di incentivare borse di studio, formazione all’estero e aggiornamento di insegnanti e dirigenti. Destinatari dell’intesa i dipendenti e/o familiari di dipendenti pubblici.

Dunque, l’accordo consente, per la prima volta a studenti, figli di dipendenti pubblici, di frequentare una scuola all’estero, per un anno o un semestre; due milioni di euro, poi, saranno stanziati per finanziare voucher formativi per corsi di perfezionamento e aggiornamento dedicati a docenti e dirigenti, da svolgere in Italia o all’estero. Sono queste le principali iniziative del Protocollo d’Intesa ad oggetto.

“La gestione INPS ha da sempre avuto nei suoi scopi istituzionali l’erogazione di prestazioni sociali in favore dei dipendenti pubblici e dei loro familiari – si legge nel comunicato stampa, diffuso il 22 febbraio. –. Questo accordo prevede uno stanziamento complessivo di 6 milioni di euro per promuovere la mobilità studentesca, l’occupazione dei giovani e la formazione del personale della scuola statale.

Le 100 borse di studio per frequentare un periodo di scuola all’estero saranno bandite a marzo e nei prossimi mesi saranno messi a bando anche i voucher formativi per l’aggiornamento dei docenti e dei dirigenti. Tra le altre iniziative previste dall’accordo, anche borse di studio, dedicate a figli di dipendenti pubblici, per dottorati di ricerca in azienda, master per giovani non occupati e progetti di alternanza scuola-lavoro all’estero per favorire l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro. A breve sul sito dell’Inps verranno aperte le procedure di accreditamento di enti, istituzioni, associazioni disciplinari, associazioni professionali e università che, in una logica sussidiaria, saranno in grado di fornire proposte di qualità in tutti i settori previsti dal Protocollo ed individuati nei bandi”.

“In un momento di crisi – ha commentato il Sottosegretario Elena Ugolini – è fondamentale fare sistema tra le istituzioni per migliorare le possibilità di occupazione dei giovani attraverso una formazione di qualità e per valorizzare la professionalità di insegnanti e dirigenti. L’auspicio è che questo accordo faccia da apripista ad altre possibili alleanze con soggetti pubblici e privati di diversi settori professionali e produttivi”.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!