Legge 104: come si ottiene l’esenzione dal bollo auto?

Legge 104: come si ottiene l’esenzione dal bollo auto?

di Redazione

Versione PDF del documento

Cerchi un commercialista? Confronta subito i preventivi dei nostri migliori esperti. È gratis!

 

La Legge 104 prevede che i cittadini disabili e invalidi possano in alcune circostanze essere esenti dal pagamento del bollo auto. L’agevolazione non è estesa a tutti i portatori di handicap, ma limitata solo ad alcune categorie di disabili gravi e ai loro accompagnatori. Le modalità di richiesta dell’esenzione dal bollo variano invece da Regione a Regione.

Vediamo cosa bisogna fare per ottenere l’esenzione dal bollo auto. 

 

Chi può ottenere l’esenzione dal bollo auto?

L’esenzione dal pagamento del bollo è riservata ai disabili gravi che sono affetti in maniera permanente da:

  • patologie che riducono o impediscono le capacità motorie;
  • disabilità che comporta grave limitazioni della capacità di deambulazione o pluriamputazioni;
  • disabilità per la quale è stata riconosciuta l’indennità di accompagnamento;
  • disabilità per cecità o sordità.

L’agevolazione, una volta ufficialmente riconosciuta, è permanente e non ha bisogno di essere rinnovata.

 

Per quali veicoli è prevista l’esenzione dal bollo?

L’esenzione dal pagamento del bollo auto si applica solo ad alcune categorie di veicoli.

Innanzitutto, ovviamente, il veicolo deve essere abitualmente condotto dal disabile che beneficia dell’agevolazione o dal suo accompagnatore. Il veicolo deve essere poi intestato al disabile o al familiare che lo ha fiscalmente a carico.

Sono inoltre soggetti ad agevolazione solo i veicoli (nuovi o usati) con cilindrata fino a 2000 cc in caso di motore a benzina e fino a 2800 cc in caso di motore diesel.

 

Cosa succede se si cambia auto?

L’esenzione dal bollo, come specificato dalla legge, spetta per un solo veicolo. Nel caso in cui il cittadino disabile possegga più di un veicolo, sta a lui scegliere su quale veicolo non pagare il bollo.

Se il beneficiario smette di utilizzare un veicolo e decide di comprarne un altro, ha facoltà di ottenere una seconda agevolazione sulla nuova auto. Il primo veicolo deve però essere cancellato dal Pubblico Registro Automobilistico.

 

Come si richiede l’esenzione dal bollo?

Le modalità di presentazione della domanda di esenzione dal bollo auto possono variare e sono specificati dalla Regione di residenza. La richiesta deve essere presentata, assieme alla documentazione medica attestante l’invalidità, all’ufficio tributi.

L’Agenzia delle Entrate è invece competente nelle Regioni in cui non è stato istituito un ufficio tributi.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!