La qualificazione giuridica del contratto di sviluppo del software

La qualificazione giuridica del contratto di sviluppo del software

di Redazione

Riportiamo di seguito un abstract dell'articolo, che può essere letto integralmente su Leggi Oggi a questo indirizzo

Versione PDF del documento

Le regole dettate tra le parti variano a seconda della natura del software e della forza contrattuale di ciascuna parte e, quindi, talvolta si prevede che la titolarità dei diritti di sfruttamento economico del software faccia capo al committente, al quale viene conferita una licenza esclusiva; altre volte al committente è riservato esclusivamente un diritto d’uso sul software sviluppato, la cui titolarità resta in capo all’appaltatore; altre volte, ancora, si stabilisce la contitolarità quanto all’utilizzo interno, prevedendo invece il pagamento reciproco di royalties per lo sfruttamento di natura commerciale.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!