La nuova procedura esecutiva civile: il convegno della ADVG a Trani il 2 dicembre

La nuova procedura esecutiva civile: il convegno della ADVG a Trani il 2 dicembre

Redazione

Versione PDF del documento

Il convegno organizzato dalla ADVG – Sezione di Trani, associazione di nuova costituzione che annovera tra gli iscritti Avvocati, Commercialisti e Notai che operano quali Delegati alle vendite e Curatori Fallimentari nell’ambito del Tribunale di Trani, verte sulle modifiche al c.p.c. effettuate a seguito dei d.l. 83/15 e 59/16 che hanno modificato – con discutibile tecnica legislativa – sia le procedure fallimentari che le procedure esecutive.


Leggi il programma del convegno del 2 dicembre.

 

Solo queste ultime – le procedure esecutive – saranno oggetto del 2/12/16 convegno che vedrà la partecipazione del Prof. Giorgio Costantino, cattedratico di chiara fama, Ordinario di Diritto Processuale Civile presso l’Università Roma Tre, autore di numerosissime pubblicazioni (collaborando con le note «Rivista di Diritto Processuale», «il Foro italiano», «Rivista della Corte dei Conti», direttore scientifico della newsletter «Legal Euroconference» e condirettore della Collana «Biblioteca di Diritto Processuale»), oltre che componente – per ciò che concerne la materia del convegno – della Commissione del Consiglio Nazionale del Notariato «Esecuzioni immobiliari e Attività Delegate».

Il Prof. Costantino si occuperà di tracciare l’excursus storico delle varie riforme succedutesi nelle esecuzioni, con la critica disamina delle stesse al fine di evidenziare i chiaroscuri degli interventi legislativi a macchia di leopardo che poco giovano ad un reale miglioramento della situazione dei Tribunali italiani senza trascurare i miglioramenti che la riforma persegue in uno dei campi meno produttivi, ma più necessari ai fini dell’esatta affermazione della Giustizia e dei suoi provvedimenti.

 

Scarica la locandina del convegno del 2 dicembre.

 

Seguirà la relazione dell’Avv. Giuseppe Giorgio Poli, ricercatore di “Diritto processuale civile” presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma Tre ed attualmente presso l’Università degli Studi di Bari, Collaboratore della rivista «Il Foro Italiano» e “La Nuova procedura civile”, il quale si occuperà della ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare, istituto introdotto con l’art. 19 del d.l. n. 132 del 2014 e subito dopo modificato dall’art. 13 del d.l. 83/15, norme con le quali veniva istituito l’art. 492 bis c.p.c. che consente in caso di incapienza del debitore, la ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare dietro espressa autorizzazione del Presidente del Tribunale del luogo in cui il debitore ha la residenza, dimora o sede. Trattasi di norma che apre la strada ad un diverso modo di rinvenire i beni che i debitori tentano di occultare o di sottrarre ed ha l’evidente scopo di rendere effettiva la Giustizia.

 

Quindi a conclusione della sessione mattutina, moderata dalla Dr. Maria Teresa Moscatelli Giudice dell’Esecuzione del Tribunale di Trani, prenderà la parola la Dr. Daniela Longo, Professore aggregato di Diritto processuale del lavoro presso l’Università degli Studi di Foggia e componente gruppi di ricerca, in materia di Diritto fallimentare, Diritto processuale civile e Diritto processuale del lavoro, che tratterà l’ulteriore tema “scottante” della riforma del pignoramento presso terzi, pesantemente modificato dal D.L. 59/16 che ha fissato alcuni paletti per il pignoramento di pensioni e stipendi: le prime pignorabili nei limiti della misura massima mensile dell’assegno sociale, aumentato della metà ed i secondi fino al limite del triplo dell’assegno sociale se l’accredito ha data anteriore al pignoramento mentre in caso di accredito successivo nei limiti del quinto.

 

Nella sessione pomeridiana, moderata dal Dr. Giuseppe Gustavo Infantini, Giudice Fallimentare del Tribunale di Trani, vi saranno le relazioni del Dr. Massimo Orlando, Consigliere della Corte di Appello di Lecce e soprattutto componente dell’Ufficio legislativo che ha preparato il testo delle novità introdotte dal DL n. 59/2016. Il valente Magistrato si occuperà della formazione degli elenchi dei professionisti e di vendite telematiche. E’ un tema apparentemente minimale, ma in realtà fondamentale nell’ottica dell’effettiva realizzazione degli obiettivi di celerità ed efficacia dell’esecuzione, per la quale occorrono Professionisti preparati e non tuttologi in grado di adeguarsi alla realtà del processo e dei tempi che viviamo dominati dall’informatica che ha sempre maggior peso e rilievo nel sistema giustizia.

 

La Prof. Maria Laura Spada, Professore aggregato per il Settore Scientifico Disciplinare – Diritto Processuale Civile presso l’Università di Bari, anch’essa autrice di numerosissime pubblicazioni nell’ambito processualcivilistico, tratterà delle modifiche al sistema di aggiudicazione e assegnazione dei beni nell’espropriazione, profondamente innovato dai d.l. 83/15 e 59/16 e l’introduzione – tra le altre – dell’offerta minima, volta ad evitare plurimi e costosi incanti ed al tempo stesso raggiungere un risultato non eccessivamente penalizzante sia per il creditore che per il debitore.

 

Da ultimo il Notaio Dr. Francesco Campi, che oltre alla professione notarile svolge attività di docenza presso la scuola di specializzazione presso l’Università degli Studi di Foggia, tratterà della reclamabilità degli atti del Professionista Delegato che è sicuramente una figura non nuova del codice di procedura civile, ma che nel tempo ha dovuto “specializzarsi” sempre più (al pari del Curatore o del Commissario nelle procedure fallimentari) agendo sì in autonomia, ma pur sempre sotto il controllo del Giudice dell’Esecuzione che, come il Giudice Delegato nelle procedure fallimentari dopo aver dato le linee guida con l’ordinanza di vendita, non viene escluso dal rigoroso controllo tanto più necessario, in quanto occorre contemperare le esigenze del creditore e del debitore.

 

L’iniziativa dell’ADVG – Sezione di Trani ha quindi lo scopo di promuovere – con valenti relatori dal prestigio indiscusso – iniziative di studio e sinergie tra i vari professionisti che si occupano della complessa tematica delle esecuzioni immobiliari e delle procedure fallimentari, nonché di studiare e proporre soluzioni. Tanto per dare un contributo alla soluzione delle molteplici criticità giuridiche ed operative che le esecuzioni e le procedure fallimentari pongono giornalmente a tutti gli operatori del diritto ed agli utenti finali che devono essere messi in condizione di effettuare acquisti con pieno soddisfacimento, con procedure snelle ed efficaci sia per il creditore che per il debitore.

 

Avv. Lucio A. de Benedictis

Componente comitato scientifico ADVG Trani

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it