Inglese per avvocati: come perfezionare la pronuncia?

di Redazione

Se sei un libero professionista, ormai si dà per scontato che il tuo livello di conoscenza della lingua inglese sia più che basilare. Anche se la scuola non avesse dovuto preparati a sufficienza – e purtroppo capita spesso – sicuramente ti sei impegnato da solo per colmare le lacune.

Ma sei un avvocato, e non ti basta cavartela bene in viaggio o seguire le serie più note in lingua originale; devi conoscere l’inglese tecnico, e saperlo pronunciare nel modo migliore. Intanto, c’è una buona notizia; se partire da zero, in età adulta, a studiare una lingua straniera è complicato, approfondirne una parte è molto più semplice. Per conoscere l’inglese tecnico possono bastare 1000 parole ben studiate, per permetterti di affrontare una conversazione sul tema.

Potresti saperne anche il doppio o il triplo, ma se le pronunci male non ti farai capire, o lascerai clienti e colleghi un po’ perplessi. Tutti sono pazienti con chi parla una lingua diversa dalla propria, ma le frasi chiavi della tua professione devi saperle perfettamente.

Naturalmente, per fare un simile salto di qualità è basilare cercare qualcuno con cui fare lezione di inglese, possibilmente one – to – one. Ancora meglio, se conosce almeno in parte il mestiere di avvocato; diversamente, potrebbe l’insegnante stesso non avere familiarità tutte le parole o le espressioni utili, e farebbe fatica a correggervi.

Da dove partire

Ci sono tanti modi per cominciare a migliorare la propria pronuncia, oltre a metterti nella mani di un madrelingua. Ma la cosa più importante è l’atteggiamento con cui affronti questa sfida; siate costanti e puntuali.

A volte, quando si prende un impegno con se stessi, è facile lasciarsi distrarre dalle scadenze quotidiane. Ricordati però che stai puntando su te stesse, e ne va della tua professionalità. Quindi, organizza il tempo per lo studio come se fosse un corso cui ti sei iscritto. Trova del tempo durante la settimana, decidendo quante ore dedicare allo studio della pronuncia inglese e quando; poi segnalo in agenda e non rimandare.

Certificazioni: vale la pena?

Avere una certificazione del vostro livello di inglese può essere molto utile per la vostra carriera e la vostra professione. Però tenete conto di una cosa: i diplomi arrivano in seguito a corsi standard, che non è detto che vi diano la corretta preparazione nel vostro ambito.

Quindi, più che una certificazione classica, meglio affrontare un corso specialistico, da spendere nel vostro settore.

Cosa potete fare da soli

Corsi e lezioni sono importanti ma, come detto, il vostro impegno personale farà la differenza. Allora stilate un programma che vi coinvolga e che vi permetta di impegnarvi quotidianamente, in modi diversi. Scegliete quelli che più vi piacciono di più; divertirsi è importante quando si studia, perché l’emozione aiuta l’apprendimento.

Ecco 5 consigli per migliorare la pronuncia. Inserisci queste abitudini nella vostra quotidianità, e prima che te ne accorga le avrai interiorizzate

  1. Rallenta

Sembra una banalità, ma parlare più lentamente ti dà il tempo per pensare e, soprattutto, di curare meglio la pronuncia. Talvolta ci sembra che essere più spediti sia sinonimo di sicurezza, ma non è detto. E vale anche in italiano! Impara a tenere un ritmo fluido e costante, ma mai troppo rapido quando parli. Potrà sembrarti strano, ma risulta anche più autorevole.

  1. Allenatevi davanti allo specchio

Ebbene sì, guardati mentre pronunci. Prima, naturalmente, osserva per un po’ di tempo i madrelingua quando parlano. Magari ti sembrerà, razionalmente, di non notare niente di particolare, ma il tuo cervello inconscio memorizzerà comunque i movimenti e metterà in atto i neuroni specchio. Vedrai che migliorerai quasi senza accorgervene.

  1. Frasi a memoria

Impara a memoria alcune frasi di colleghi madrelingua. Se riesci, puoi memorizzare discorsi o arringhe; studia il tono, l’inflessione, le pause. Sarà un ottimo esercizio. Non preoccuparti se ti sembrerà di copiare qualcun altro; a parte che molto probabilmente nessuno se ne accorgerà, farai sempre in tempo ad avere un tuo stile. Per ora, accontentati di imitare la versione originale.

  1. Registrati

Questo è un esercizio che sembra sempre ostico; in realtà è solo una questione di fiducia. E di severità con se stessi. Nessuno può imparare se non si esercita, e pretendere di diventare bravi prima di sbagliare è irrealistico. Prima di buttarti a parlare con gli altri, quindi, affronta il tuo peggiore giudice: te stesso. Registrati più volte e ascoltati, finché non sarai soddisfatto.

  1. Audiolibri

Ascolta abitualmente audiolibri in inglese, se li trovi meglio ancora se sono manuali tecnici del tuo settore. Gli audiolibri sono sempre letti con la giusta intonazione e  accento, devono essere chiaramente intellegibili e di solito il lettore parla abbastanza lentamente. Insomma, un esercizio di ascolto perfetto

 

 

 

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it