Gli Assegni al nucleo familiare per il 2017
Home » News » Focus

Gli Assegni al nucleo familiare per il 2017

Redazione

Versione PDF del documento

Cerchi un commercialista? Confronta subito i preventivi dei nostri migliori esperti. È gratis!

 

Gli Assegni al nucleo familiare sono delle importanti misure di sostegno economico ai lavoratori che hanno famiglie numerose e con un reddito complessivo basso. Gli assegni sono determinati e gestiti dall’Inps e vengono ricalcolati ogni anno sulla base della variazione del costo della vita. Per l’anno 2017, l’Istituto ha stabilito che l’importo degli assegni non varierà rispetto a quello concesso nel 2016.

Vediamo allora come funzionano e come si richiedono gli Assegni al nucleo familiare.

 

Scarica le tabelle con tutti gli importi degli Assegni per il 2017.

 

Che cosa sono gli Assegni al nucleo familiare?

Gli Assegni al nucleo familiare (Anf) sono un contributo previdenziale che lo Stato corrisponde ai lavoratori dipendenti e ai pensionati che hanno una famiglia numerosa ma un reddito complessivo molto basso.

L’importo dell’assegno varia a seconda della fascia di reddito e del numero dei componenti del nucleo familiare, e viene stabilito di anno in anno dall’Inps in tabelle con validità dal 1° luglio al 30 giugno dell’anno seguente.

 

A chi spettano gli Assegni al nucleo familiare?

Gli Assegni al nucleo familiare spettano non solo ai dipendenti e ai pensionati, ma anche ad alcune specifiche tipologie di lavoratori. In particolare, possono richiedere gli assegni:

  • i lavoratori dipendenti;
  • i percettori di indennità di disoccupazione;
  • i lavoratori che si trovano in regime di Cassa integrazione o mobilità;
  • i lavoratori assenti per malattia o maternità;
  • i lavoratori in aspettativa per cariche pubbliche elettive e sindacali;
  • i lavoratori dell’industria o marittimi in congedo matrimoniale;
  • i soci di cooperative;
  • i lavoratori con contratto part-time;
  • i pensionati ex lavoratori dipendenti.

 

Come si fa domanda per ricevere gli assegni?

Le categorie di lavoratori sopra elencate possono fare richiesta degli Assegni al nucleo familiare al proprio datore di lavoro o direttamente all’Inps.

I richiedenti che, possedendo i requisiti di famiglia e di reddito, svolgono attività di lavoro dipendente devono inoltrare richiesta per gli Anf al proprio datore di lavoro utilizzando il modello ANF/DIP (SR 16). Il modello andrà compilato e presentato entro la fine di giugno.

I richiedenti iscritti alla gestione separata Inps, addetti ai servizi domestici o operai agricoli a tempo determinato devono invece inoltrare domanda direttamente all’Inps. In questo caso la richiesta può essere inoltrata online attraverso il portale dell’Istituto, tramite Contact Center al numero gratuito 803 164 o tramite Caf e Patronati.

 

L’importo degli assegni per il 2017

 

Scarica le tabelle con tutti gli importi degli Assegni per il 2017.

Ma quanto spetta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati che fanno domanda per gli Anf nel 2017?

Come accennato, tutto dipende dal numero dei componenti della famiglia e dal reddito totale. In allegato potete trovare le tabelle ufficiali dell’Inps con tutti gli importi per ogni categoria. Come specificato dalla Circolare n. 92/2016 dell’Istituto, quest’anno gli importi sono rimasti invariati rispetto al 2016 a causa del fatto che il costo della vita non è aumentato, ed è anzi diminuito dello 0,1 per cento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it