Prezzoforte tra le migliori 11 aziende italiane di ecommerce
Home » News » Focus

Il Financial Times inserisce Prezzoforte tra le 11 aziende italiane di e-commerce maggiormente in crescita

Redazione

Versione PDF del documento

Prezzoforte financial times

Tra le mille aziende europee più in crescita tra il 2012 ed il 1015, Prezzoforte si posiziona tra le prime 11 aziende Italiane di e-commerce che hanno registrato il maggior tasso di crescita percentuale dei ricavi.

Per la prima volta, il Financial Times – il primo giornale di economia del Regno Unito – ha pubblicato la classifica “FT1000” delle aziende europee fastest-growing e ha inserito Prezzoforte tra le eccellenze italiane che operano nel settore dell’e-commerce.

In Italia, sono rientrate in classifica circa 180 aziende di cui 15 del settore del commercio elettronico online. Prezzoforte ha fatto registrare tra il 2012 ed il 2015, un tasso percentuale di crescita dei ricavi del 120% con un fatturato di 11 milioni di euro nel 2015. Questi dati rendono il sito Prezzoforte.it la quarta azienda Italiana con il maggior fatturato e l’unica italiana nella vendita online di elettrodomestici, elettronica di consumo e articoli per la casa.

Il catalogo è caratterizzato da oltre 30.000 prodotti dei migliori marchi che spaziano dalla telefonia ai piccoli e grandi elettrodomestici, dal meglio degli impianti audio e tv ai prodotti per la casa e arredo giardino. << Siamo sicuramente uno dei primi siti e-commerce del panorama Italiano, – ha commentato Francesco de Concilio, fondatore di Prezzoforte –  siamo un’azienda che vuole fare le cose per bene e che ci tiene ad essere seria e puntuale. Siamo “uno dei”, se non “il” sito più conveniente che ci sia oggi in Italia, questo lo posso affermare senza paura di essere smentito >>.

I punti di forza dell’azienda sono la garanzia del miglior prezzo e l’eccellente esperienza di acquisto, data dalla velocità di navigazione del sito, dalla professionalità del customer care dedicato e dai servizi per la consegna.

Per essere inclusi nella classifica FT1000 del Finacial Times, le aziende devono soddisfare molteplici criteri, come ad esempio il fatturato (almeno € 100.000 nel 2012 e almeno 1,5 milioni di euro nel 2015) e la crescita organica dei ricavi. La complessa classifica viene elaborata tenendo conto di diversi criteri e, da 50 mila candidate, solo mille aziende sono rientrate nella classifica che per la prima volta è stata stilata per le aziende europee.

 

Volume consigliato:

Big Data Analytics

Big Data Analytics

Alessandro Rezzani, 2017, Maggioli Editore

Nell’era dei big data e agli albori della data driven economy, emerge una figura professionale in grado ?di analizzare, gestire, elaborare e comunicare i dati. ?È il data scientist, lo “scienziato dei dati”, che ha solide competenze in informatica, statistica, economia...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it