Divorzio breve: pronto per l’aula della Camera il testo licenziato dalla Commissione Giustizia

Divorzio breve: pronto per l’aula della Camera il testo licenziato dalla Commissione Giustizia

di Redazione

Versione PDF del documento

Giovedì 23 febbraio la commissione Giustizia della Camera ha concluso l’esame del disegno di legge sul divorzio breve (atto Camera C-749), che, modificando il testo della L. 898/1970, prevede la riduzione a un anno dalla separazione, a far tempo dalla avvenuta comparizione dei coniugi innanzi al Presidente del Tribunale, prima di ottenere il divorzio (attualmente è di tre), oppure la riduzione a due anni in caso ci siano figli minori. La proposta di legge prevede anche che la comunione dei beni cessi nel momento in cui i coniugi vengono autorizzati dal giudice a vivere separati.

L’approvazione del testo da parte della Commissione apre la strada ad un nuovo esame in aula. Si ricorda che la proposta di legge sul divorzio breve ha ricevuto il suo primo via libera dopo ben 9 anni di travagliato iter legislativo e tre precedenti proposte che avevano subito un arresto.

Il testo unificato ha ricevuto un consenso «bipartisan», ed il commento positivo di molti, che sottolineano che «il decorso del tempo non ha mai influito sulla possibilità di riconciliazione della coppia» e che trattasi «di un giusto provvedimento volto a garantire che i tempi che precedono una scelta così complessa siano adeguati e ragionevoli senza sottoporre coniugi e figli ad attese estenuanti». 

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!