Decreto lavoro, ai somministrati si applica il Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro

Decreto lavoro, ai somministrati si applica il Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro

Redazione

Versione PDF del documento

Lilla Laperuta

“Una buona base di partenza che può essere migliorata ulteriormente”. Questo  il giudizio sulle novità introdotte in materia di lavoro dal D.L. 76/2013 in vigore dal 28 giugno, espresso  dalla Fondazione Studi Consulenti per il lavoro, nella circolare n. 7  dell’8 luglio.  Il documento  contiene l’analisi e il commento delle principali disposizioni del D.L. 76/2013 oltre agli allegati con le tabelle di sintesi (entrata in vigore dei provvedimenti e rinvii a fonti normative secondarie e/o a contrattazione collettiva).

Fra le modifiche commentate si evidenzia quella apportata dall’art. 9 comma 6 alla lettera a) del comma 1 dell’articolo 7 del D.Lgs. n. 24/2012, in materia di somministrazione di lavoro. In base a quanto ora disposto, per tutta la durata della missione  presso  un  utilizzatore,  i  lavoratori  dipendenti  dal  somministratore  hanno diritto  a   condizioni   di   base   di   lavoro   e   d’occupazione complessivamente non  inferiori  a  quelle  dei  dipendenti  di  pari livello dell’utilizzatore, a parità di mansioni svolte. In questo contesto il  D.L. 76/2013 prevede che per questa tipologia di rapporto, presso l’utilizzatore si applicano integralmente le disposizioni in materia  di salute e sicurezza sul lavoro, di cui al D.Lgs. 9  aprile 2008, n. 81.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it