Il decreto fiscale è legge: tante le novità approvate

Decreto fiscale: è ufficialmente legge

Redazione

Versione PDF del documento

Decreto fiscale: approvato definitivamente da Camera e Senato

E’ diventato vera e propria Legge il Decreto fiscale, approvato dall’Assemblea in via definitiva lo scorso 1 dicembre. Il decreto fiscale (d. lgs n. 148/2017) è diventato legge senza che al testo approvato dal Senato, sia stata apportata alcuna modifica. Il testo contiene una serie di disposizioni relative a diversi ambiti, dalla rottamazione delle cartelle esattoriali all’estinzione dei reati per condotta riparatoria.

In particolare è prevista l’estensione della rottamazione delle cartelle a chi aveva beneficiato della sanatoria in precedenza, ma non aveva versato le rate, il cui pagamento potrà essere effettuato entro il prossimo 7 dicembre. Inoltre, con riferimento allo spesometro, a causa di tutte le problematiche tecniche legate alla trasmissione dei documenti, è stato ufficialmente stabilito che non saranno applicate sanzioni agli invii tardivi, evidentemente non imputabili ai contribuenti ovvero ai professionisti incaricati degli adempimenti.

Professionisti e studenti: le novità

Viene altresì introdotto l’equo compenso per tutti i professionisti (avvocati, commercialisti e altri, i quali hanno diritto di ricevere un compenso adeguato alla prestazione svolta, da parte dei cosiddetti clienti forte, come ad esempio, le banche.

Per quanto riguarda gli studenti: si prevede dalla facoltà del quattordicenne di uscire autonomamente da scuola, previa autorizzazione scritta rilasciata dai genitori, sino agli sconti sugli affitti per una platea più vasta di studenti fuori sede.

Il decreto approvato pone inoltre fine alla questione relativa all’estinzione del reato di stalking tramite condotta riparatoria, eliminando definitivamente tale fattispecie criminosa da quelle per le quali si prevede tale form di estinzione.

In materia sanitaria

Un’importante novità riguarda lo stanziamento di oltre un milione e mezzo di euro per la produzione di cannabis a uso medico, all’interno dello stabilimento militare di Firenze. La sostanza potrà essere acquistata nelle farmacie. Sempre sul fronte della sanità, è prevista altresì una semplificazione delle procedure per i vaccini, in quanto non saranno più gli Istituti scolastici a doversi occupare di verificare l’avvenuta vaccinazione degli studenti, ma sarà compito delle Ausl comunicare i nominativi di quanti non siano in regola con le prescrizioni normative.

 

Potrebbe interessarti anche Rottamazione cartelle fai da te

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it